Problema: la dieta vegana è compatibile con il sesso orale?

Sì fa presto a dire fruttariano, cioè colui che si alimenta di sola frutta; sembra facile, basta mangiarsi quelle 25 porzioni quotidiane di frutta dolce, frutta ortaggio, frutta grassa e siamo a posto, giusto? Sbagliato, per i fruttariani così come per chi segue la dieta vegana i problemi arrivano la sera, quando a letto ci si dà alla pazza gioia con il partner. E’ qui che subentrano dilemmi etici di proporzioni escatologiche,  per le donne soprattutto:

Un vegano/a può avere rapporti orali? Se sì, può ingoiare o sono considerate proteine animali?

Questa domanda non è stata inviata all’edizione vegana del mitico Cioè ma all’interno di un non meglio precisato gruppo Facebook di Fruttariani da Tiziana Mistrali, che con questa geniale trollata ha vissuto i suoi 15 minuti di fama, come lei stessa ha ammesso in un post pubblico del suo profilo Facebook. La conversazione risale allo scorso agosto, ma le vie di Facebook sono infinite e il messaggio si sta diffondendo a macchia d’olio giusto in questi giorni, per la gioia di Tiziana.

Per la cronaca, quella sui Fruttariani era una mia trollata. Basta con le richieste di amicizia. Ramen

Posted by Tiziana Mistrali on Giovedì 30 aprile 2015

 

La trollata ha funzionato: pioggia di amicizie in arrivo.

Le prime risposte da parte dei fruttariani sono timide e abbastanza sommesse, ma il bello arriva con un intervento radicale e sopraffino da parte di un fruttariano DOC (Deglutizione Orale Controllata in questo caso) che stigmatizza le indecisioni di chi (non) è intervenuto prima con il pugno di frutta ferro, e lancia la scomunica nei confronti della peccatrice Tiziana:

Assolutamente no! Sono proteine animai e non vanno ingerite […] ingerire liquido seminale può essere un grande ostacolo per il raggiungimento del tuo benessere, fisico ma soprattutto spirituale. Il ph dello sperma poi essendo leggermente basico, va in contrasto con la maggior parte della frutta e della frutta-ortaggio che assumiamo, e la nostra percezione nutritiva sarebbe del tutto sballata!!!

dieta vegana e sesso orale

Capolavoro. Standing ovation.

Insomma, voi che seguite la dieta vegana ci avete mai pensato?

Problemi di questo genere non possono passare irrisolti e la soluzione è già conosciuta: fructus interruptus. Non c’è altra soluzione. Non vorrete davvero ospitare dentro di voi il seme del vostro peccato anti-vegano, ovunque decidiate di ospitarlo?

Tutto ok invece per i vegetariani, per loro la combinazione sesso orale e diete può essere decisamente positiva, migliorando l’una e l’altra cosa. Quindi per voi vegetariani, via libera, nessun problema etico e nessun problema nutrizionale. Continuate pure come avete sempre fatto.

Brutte notizie invece per i vegani o anche i fruttariani; poveri, leggendo il pronunciamento sopra indicato non può che tornare alla mente il monologo finale del film L’Avvocato del Diavolo, dove Al Pacino (il Diavolo) enuncia il mantra “guarda ma non toccare; tocca ma non gustare; gusta ma non inghiottire” da abbandonare, per lui, ovviamente, Mefistofele non sarà certo fruttariano.

Alla fine, come conclude l’ottima Tiziana nella sua altrettanto ottima trollata, la domanda fondamentale è: “Adesso chi lo spiega al mio fidanzato”?

[Crediti | Link: Dissapore, Facebook, Daily Green]

Avatar Riccardo Campaci

1 Maggio 2015

commenti (33)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar pbs ha detto:

    Vabbe’, ma sembrano i consigli di Moreno in rispostecristiane.blogspot.it

    1. Avatar Graziano ha detto:

      ahah il mitico Moreno 😀 giuro che leggendo questo articolo mi è venuta subito alla mente la famosa “Torta Biblica farcita di Crema Sacra” di Moreno 😀

    2. Avatar claudio ha detto:

      non ne sapevo l’esistenza.

      Volevo aprire in Italia la gelateria a base di latte materno ora so cosa proporre nel
      frigo per le torte. Come HACCP esiste qualche best practice da raccomandare/

  2. Scusate, ma chi me lo dice che “Davide Fortunati” è davvero un vegano/fruttariano e non è un troll? o magari un fake della stessa sig.na Mistrali che si risponde da sola?

  3. Avatar Graziano ha detto:

    Altra domanda: i vegani che hanno un cane, lo nutrono ad erba oppure contribuiscono allo “sfruttamento animale” degli allevamenti comprando al loro caro fido le scatolette e le crocchette?
    Se le comprano al loro cane, perchè allora essere contrari allo “sfruttamento” animale negli allevamenti per nutrire altri esseri umani? 🙂

    1. Avatar Mattia Colombo ha detto:

      Lascia perdere che si sono inventati le crocchette vegane.

    2. Avatar Graziano ha detto:

      Che fesseria, non lo sapevo 😮
      Quindi non solo loro stessi, ma obbligano pure cani e gatti ad andare contro la propria NATURA?! E si definirebbero amanti degli animali?!
      Mah…

    3. Avatar MAurizio ha detto:

      Degli amici di mio fratello vegani nella loro villetta hanno due cani da guardia (dei pastori maremmani, credo) che vengono nutriti veganamente.
      Le povere bestie, forse perché alimentate contro natura, sono particolarmente aggressive.
      Se un giorno si dovessero mangiare i padroni NON mi meraviglierei più di tanto …

    4. Avatar MAurizio ha detto:

      Sono già due volte che postando un commento appare una scritta del genere “stai facendo troppi commenti”.
      E’ una specie di censura preventiva ?
      Se i commenti dei lettori NON sono graditi basta dirlo.
      Ma è una conseguenza del cambio di proprietà del sito ?

    5. Avatar Mattia Colombo ha detto:

      E’ uscito anche a me e in più sto commentando come ospite perche non mi fa più loggare con il profilo facebook

    6. Dissapore Dissapore ha detto:

      Maurizio, no, nessuna censura preventiva, ci mancherebbe, direi più “lavori in corso”. Rimediamo presto

  4. Avatar Carlo59 ha detto:

    Non mi rovinate la giornata parlando di estremisti talebani ignoranti, per favore

  5. Avatar Copper ha detto:

    Articolo davvero insulso.
    Molto interessante invece la questione posta da Graziano sul petfood.
    saluti

  6. Avatar paolo c. ha detto:

    Ma se il 1° maggio,i “giornalisti dissaporiani”,piuttosto che pubblicare certi articoli,si trovassero per una bella grigliata,non sarebbe meglio ?

  7. Avatar Paolo ha detto:

    La meraviglia della crollata non è nella domanda, quanto nel fatto che il tema è vecchio di almeno 8 secoli. È infatti un tema ampiamente dibattuto nella teologia medievale, quando si discettava se la questione, in periodo di quaresima, andasse contro il precetto del digiuno tout court se non piuttosto contro quello degli atti impuri in genere. Con precedenti come Bernardo da Chiaravalle e soci, credo che la crollata non abbia speranza di sortire alcunché di nuovo 🙂

    1. Avatar Paolo ha detto:

      Maledetto correttore. Era “trollata”, non ‘crollata’. Perdonate

  8. Avatar Mary F. ha detto:

    E voi pensate ai cani? E a quei poveri bambini figli di vegani nessuno ci pensa? Una mamma vegana allatta il proprio bambino o gli propina del latte vegetale negandogli il proprio?