di Giulia Caligiuri 27 Gennaio 2014
Cubetti di zucchero

Vogliamo dirlo che lo zucchero è IL MALE ASSOLUTO. No, non lo diciamo per non sembrare apocalittici. Certo, bene non fa. Per l’irreprensibile  rivista americana Nature è la vera assuefazione del terzo millennio, la nuova droga, l’abuso 2.0. Specie nei Paesi occidentali più ricchi.

Ma lo zucchero può nascondersi in molti alimenti. Sappiamo che una lattina di Coca Cola contiene 10 zollette di zucchero, un barattolo di yogurt alla fragola 6, una tavoletta di cioccolato al latte 15.

Non solo, lo zucchero può palesarsi sotto diversi nomi e componenti: sciroppo di glucosio, fruttosio, saccarosio, destrosio e invertosio. Edulcoranti naturali, sciroppi, nettari e sì, anche il miele fa la sua parte.

Ecco 6 tipi di dolcificanti da tenere in considerazione quando parliamo di zucchero.

sucrose

SACCAROSIO

Zucchero puro, ovvero una molecola di glucosio e una di fruttosio. Oggi mangiamo tre volte più zucchero di quanto non facessero i nostri nonni.

fruttosio

FRUTTOSIO

I succhi di frutta contengono alti livelli di fruttosio, e se non contengono alcun tipo di fibra, non sono nemmeno granché salutari per il fegato. Inoltre, quantità eccessive di fruttosio possono causare il peggioramento o la comparsa del diabete. Questo perché può stimolare la fame bloccando il senso di sazietà. Ma la legge sull’etichettatura non richiede ai produttori di indicare la quantità di fruttosio contenuta nel loro prodotti.

corn syrup

SCIROPPO DI MAIS

Comunemente usato nelle bevande gassate, contiene un livello di fruttosio del 55%. La percentuale è spaventosa e il consiglio è di lasciar perdere questo tipo di prodotti.

zucchero bianco

ZUCCHERO BIANCO

Lo zucchero bianco è composto per il 50% da fruttosio, e per il restante 50% da glucosio. Deriva dalla canna da zucchero o dalla barbabietola. Gli zuccheri scuri contengono invece la melassa, che contiene a sua volta alcuni minerali tra cui ferro, calcio, magnesio e potassio.

miele

SCIROPPO D’ACERO, MIELE, NETTARE DI AGAVE

Anche se zuccheri naturali, sono pur sempre zuccheri, compresi quelli del miele. In alcuni, come l’agave per esempio, i livelli di fruttosio possono essere decisamente alti, ma l’etichetta non vi dirà quanto. Per completezza d’informazione bisogna dire che contengono anche elementi benefici per il corpo: lo sciroppo d’acero per esempio, è ricco di antiossidanti utili per l’apparato cardiocircolatorio.

dolcificanti

DOLCIFICANTI

Ne esistono di artificiali, come l’aspartame, al momento non ancora giudicato sicuro, oppure ne di naturali, come la stevia, più dolce dello zucchero, ma più povera in calorie.

[Crediti| Link: The Guardian | Immagini: esseresani.it, Flickr/roddh, pascallouisKristin LeBard, Danny NganShauna James AhernBukowsky18]