Beatrice Della Martira

Siamo sopravvissuti ai colpi di scena, ai confessionali al vetriolo, ai (troppi) pianti, e siamo arrivati sani e salvi al gran giorno della finale. L’ultima concorrente di Masterchef che vi presentiamo, dopo Federico Ferrero e Almo Bibolotti è Enrica, definita la “paperina” dal playboy Alberto.

Eterna seconda, ha giocato con l’immagine di ragazza carina e spigliata, conquistando  tutti – soprattutto la popolazione maschile – con la sua verace simpatia toscana. Che però non è stata sufficiente a far breccia nei cuori di Barbieri, Cracco e Bastianich.

Sarà stasera la volta buona?

Figlia di un ex calciatore della Fiorentina, Mauro Della Martira, che tutti ricorderanno per la gettonata figurina sull’album Panini piuttosto che per le doti calcistiche (del resto erano gli anni di Paolo Rossi), Enrica sembra aver ereditato dal padre la grinta e lo spirito d’agonismo, come lei stessa sostiene.

La parlantina facile e le risposte pronte hanno attirato un sacco di critiche soprattutto dall’ala femminile del gruppo. D’altra parte se una è piacente, almeno che sia antipatica o scema. Per sua fortuna Enrica non è né l’una né l’altra, e quindi giù con le battutacce.

Ammaliatrice e gattamorta, diceva Eleonora, che una volta uscita la rivale Beatrice – guarda caso anche lei molto attraente – non sapeva più con chi prendersela per tirare fuori l’astio che l’ha contraddistinta durante tutta la stagione.

Sotto l’ala protettrice dal gentleman di turno (prima l’adorabile Alberto e poi Salvatore e Almo) Enrica è riuscita a introdurre sempre brio e inventiva all’interno dei propri battibecchi.

Peccato che sia riuscita a farlo di meno nella sua cucina.

Beatrice e Bruno Barbieri

A detta dei giudici “priva di personalità e ripetitiva”. Come sostiene Barbieri, la quota rosa dei tre finalisti ha puntato molto sul fatto di essere una donna, ma “La cucina non è fatta solo di sguardi e strategie”. Infatti, è sì appassionata di cibo, ma nella vita reale si è buttata sulla moda, gestendo con la madre uno showroom. Ce lo potevamo immaginare, perché la forma, nei suoi piatti colorati, a volte conta più della sostanza.

Scavando nel passato della trentaduenne fiorentina si scopre che il suo atteggiamento combattivo deriva forse dall’educazione ferrea impartitale dal padre: è dura crescere con un papà che ogni sera ti batte regolarmente a  backgammon per “insegnarti le regole del gioco, quindi della vita”. La ragazza deve essersi sentita un tantino sotto pressione. Infatti, quando arriva al dunque, sembra che si tiri indietro.

Un esempio: quando si è trovata a fare il caposquadra con Federico nella prova in esterna che si è svolta all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, ha lasciato tutto il potere decisionale a lui.

Colpa della pressione o dell’ammirazione nei confronti del dottore?

Sebbene nella coppia sia sempre stata Enrica quella che non ne voleva sapere, i continui litigi tra i due fanno presupporre che ci sia del tenero. In amore vince chi fugge?

Enrica e Joe Bastianich

Pure Bastianich pare chiedersi se Federico riuscirà finalmente a dichiarare il suo amore a Enrica. Forse la passione potrebbe offuscargli le capacità culinarie, spedendo la “paperina” direttamente al duello finale.

[Crediti | Link: Corriere della Sera, Vanity Fair, immagini: Facebook]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento