di Riccardo Campaci 7 Luglio 2015
crocoburger expo 2015

Sedetevi e respirate profondamente prima di continuare: tra pochi giorni, anzi, ore, giungerà a Expo2015 il crocoburger. 

Nel padiglione dello Zimbabwe chi lo vorra’ potra’ assaggiare una versione inedita della carne di coccodrillo infilata per l’occasione dentro un hamburger. Avrete il coraggio di provarlo o vi limiterete a osservare le altrui degustazioni da lontano? Comunque sia, poi non prendetevela con noi se piangerete copiose lacrime di crocoburger: ambasciator non porta pena.

Ad ogni modo il crocoburger e’ solo una delle tante interpretazioni bizzarre dell’hamburger, per fare il punto della situazione abbiamo approntato questa lista di 13 panini particolari, voialtri lettori di Dissapore che li avete provati tutti siete pronti per il test del crocoburger.

m**bun panino mcbun

HAMBURGER MISTO (manzo+maiale)
Chiel (5,50€) da M**Bun , via Rattazzi 4, corso Siccardi, 8 – Torino / Corso Susa, 22 – Rivoli.

L’unione fa la forza e il gusto: dall’Agrihamburgeria piemontese dal nome che fa il verso al Mc più famoso ecco “Chiel” (ovvero “quello”, in dialetto Piemontese).

Nel panino il piacere del manzo (70%) si mischia a quello del suino (30%) senza dimenticare insalata, pomodoro e salse.

Denzel Fish

FISHBURGER
Denzel Fish (13,50€ ) da Denzel, art burger fish & more, via Washington, 9 – Milano.

Considerata fra le migliori hamburgerie del capoluogo lombardo, la cucina kosher di Denzel offre anche il “Denzel Fish”: ciabattina con filetto di branzino, o orata, in tempura con insalata, pomodori, limone e maionese fatta in casa.

pizza cheeseburger

PIZZABURGER
Cheese Burger a modo nostro (28€) da I Tigli Simone Padoan, via Camposolo, 11 – San Bonifacio (VR).

Servito a spicchi alla moda della pizza gourmet (spicchi di focaccia lievitata come base) ecco il pizzaburger: manzo, provola affumicata, lattuga, cipolla e pomodorini confit.

Un ibrido di grande successo nel locale del pizzaiolo cult Simone Padoan.

mafiaburger

MAFIABURGER
040 Social Food, via Rossini, 8 – Trieste.

Nome e colore del pane (nero come la pece) potrebbero sembrare poco invitanti.

Ma per cambiare idea basta leggere gli ingredienti: manzo con provola piccante, spinacino, peperonata con pinoli e basilico. Un hamburger che non potete rifiutare.

Foie gras burger

FOIE GRAS BURGER
NUMERO 1: Special Foie Gras (17€) da Al mercato, via Sant’Eufemia, 16 – Milano

Eugenio Roncoroni e Beniamino Nestor di Al Mercato a Milano, ovvero i profeti dell’hamburger gourmet, hanno sperimentato l’impossibile accostando rude carne di manzo e delicatissimo foie gras. Risultato molto convincente. hamburger di Bue Rosso

BUE ROSSO BURGER
Janas da Bombas hamburgeria sarda, via Università, 37 – Cagliari

Bombas infila dentro il suo burger la carne di una razza rara e pregiata, il bue rosso, completando l’opera con formaggio Casizolu del Montiferru, lardo alla piastra, insalatina di pomodorini di Pula e rucola selvatica, sapa di miele.

Trionfo di Sardegna in un panino.

quack

OCA BURGER
da Quack, Piazza Beltrade, 2 – Milano

Quack (nomen omen) propone un hamburger di pregiata carne d’oca insaporita con toma alle noci per esaltarne il gusto. 

parmigiana burger

PARMIGIANA BURGER
da FUD (6.80€), Via Santa Filomena, 35 – Catania

Ecco un hamburger vegetariano piace persino a noi: hamburger di melanzane avvolto in una panatura croccante di pinoli con mozzarella di bufala ragusana, pomodoro piastrato e basilico. Tutto servito all’interno di un pane soffice con semi di sesamo.

In questo caso ce la sentiamo di fare a meno della carne, senza alcun rimorso.

anatra burger

ANATRA BURGER
Duka Royale da Piazzetta San Marco 13 (6.80€), Piazza San Marco, 13 – Pordenone

Altro giro, altro pennuto, questa volta a Pordenone con 200 grammi di hamburger d’anatra cotto alla griglia con aggiunta di insalata gentile, crescenza e formaggio Montasio.

Per non farsi mancare niente ci sono anche scaloppina di foie gras, senape antica, pomodoro fresco e maionese alla soia.

argburger genova

LOWFAT BURGER
Argburger (3,50€) da Argburger, vico Salvaghi , Genova

Per chi vuole mangiare hamburger piu’ spesso, Maxelà (macellaio in genovese), nei carrugi del capoluogo ligure, propone carne condita con olio extravergine ligure e cotta al forno.

Leggera e gustosa, la carne si accompagna con una ricca scelta di salse, consigliatissimo il paté di olive.

Kobe beef burger

KOBEBURGER
Kobe beef burger da Trita tailor made burgers, piazza XXIV maggio, 6 – Milano.

Anche in Italia è possibile assaggiare la carne dei leggendari manzi di Kobe o Wagyu, allevati come bebè da mani esperte a suon di birra e massaggi.

Del resto i panini di Trita a Milano offrono al gourmet la massima personalizzazione.

Hamburger vegetariano, romeo

VEGBURGER
vegetariano (13€) da Romeo, via Silla, 26 – Roma.

Hamburger vegetariano è una contraddizione in termini; Cristina Bowerman, chef stellata di Glass e del bistro romano Romeo ha creato una polpetta di fagioli neri con insalata di soncino, sempre scortata dalle ottime patate fritte della casa.

HamburgHer

LOWCOST BURGER
NUMERO 1: hamburgHer (4€) da Burgheria, via delle Rosine, 1 / via del Carmine, 24 / via Baretti, 6 – Torino.

Carne piemontese di Alba e pane americano fatto in casa per un successo ormai seriale e soprattutto a buon mercato: il prezzo di 4 euro è più che accettabile e rende giustizia al nome del locale e alle tasche degli avventori. Già tre i locali aperti a Torino con hamburger (3 fissi più una proposta a rotazione settimanale) accompagnati da patatine ed insalata belga. L’hamburger gourmet non è solo per portafogli pesanti. 

[Crediti | Immagini: Andrea Soban, Passione Gourmet, Foodspotting/David Opera, TripAdvisor | Link: Giornalettismo)