di Rossella Neri 12 Novembre 2014
dal cambio, torino

I criteri per scegliersi il ristorante dove cenare sono tanti, se i consigli del cognato vi hanno stufato, e se le nuove stelle Michelin non vi smuovono, suggerisco un’alternativa fascinosa: i ristoranti più antichi d’Italia. Quasi mai la gestione è rimasta intatta negli anni (tanto meno nei secoli) ma detenere la regia della cucina di un locale storico dà quell’ansia da prestazione che in linea di massima porta a curare il servizio e la proposta. Il rischio di restare delusi c’è, evidentemente, ma quando riusciremo mai a eliminarlo questo rischio?

Così abbiamo raccolto tutti i ristoranti storici in Italia e li abbiamo divisi per regione: da Nord a Sud e da Ovest a Est. Chi ha detto che proprio questi sono i più antichi? Ma l’Associazione Locali Storici in Italia, che ogni anno pubblica una guida da ritirare gratis nei locali del circuito o presso la sede dell’associazione (in via Tarchetti 3 a Milano).

Dal Cambio a Torino

Perché alla fine alle vicende dei nostri ristoranti storici siamo sempre interessati anche se non li avevamo mai considerati, ricordate quando  eravamo in lutto nazionale perché il Ristorante Le Beccherie di Treviso, dove pare sia stato inventato il tiramisù, aveva chiuso? Per tranquillizzare tutti ha già riaperto, sei mesi dopo, con una nuova gestione, e bisognerà capire se il tiramisù lo sanno fare ancora.

Dal Cambio a Torino

Non sempre i passaggi di consegne tra una gestione e l’altra sono fallimentari, a dimostrarlo una storia recente. Del Cambio di Torino, ristorante storico, storicamente chiuso da tempo, è stato riaperto all’inizio dell’anno e grazie alla bravura dello chef Matteo Baronetto si è già conquistato la stella.

Dal Cambio, Torino

Le invenzioni patrimonio dell’umanità.
Tutta questa Storia fa venire voglia di capire se questi ristoranti hanno meritato una sopravvivenza così longeva per qualche motivo, se, per esempio sono gli artefici di qualche piatto che ci fa ululare di piacere ancora oggi.

In effetti le attribuzioni di grandi invenzioni culinarie, nella lista dei locali storici, si sprecano. Oltre al tiramisù delle Beccherie c’è la focaccia al formaggio inventata dalla Manuelina dell’omonimo ristorante a Recco.

E indovinate un po’ dove hanno inventato la matriciana? Sbagliato: l’hanno inventata ad Amatrice, un paesino in provincia di Rieti, ma è proprio da lì che partì la cuoca fondatrice del ristorante La Matriciana a Roma.

Così come da Luchin a Chiavari non hanno inventato la farinata, ma è indubbiamente il posto dove la si mangia da più a lungo, e alla Focacceria San Francesco di Palermo siamo sicuri che hanno una certa esperienza con il panino con la milza.

dal cambio, torino

Un po’ di numeri ci stanno sempre bene.
Facendo due conti il ristorante più antico d’Italia è L’antica Locanda Mincio a Valeggio sul Mincio dal 1407, mentre il più moderno – tra questi vecchi – è il ristorante Al Mangia a Siena nato “solo” nel 1937.

La Regione con più ristoranti antichi è la Lombardia, per la felicità del Manzoni e del tour delle osterie che fece fare a Renzo Tramaglino, ma la provincia con più ristoranti datati è Genova che ne conta 7.

Dopo Genova arriva Milano con 6 ristoranti storici e, più in coda, Roma con 4 e poi Como, Lucca e Palermo con 3 ciascuna. Grandi esclusi Marche, Puglia e Calabria.

del cambio, piatto

L’effetto marketing.
Su un totale di 65 ristoranti, 16 hanno la parola “antico/a” nel nome, che più che una  dichiarazione di intenti sembra un’aggiunta moderna, per facilitare il marketing.

Due ristoranti: il Taberna Ulpia a Roma e il Nettuno a Paestum, oltre che storici si definiscono anche “archeologici” dato che sorgono rispettivamente sulle rovine della basilica Ulpia e nella valle dei templi di Paestum.

Dal Cambio a Torino

Le curiosità.
Sempre sorprendenti le Eolie, che dopo essersi aggiudicate una stella al Ristorante Cappero dell’Isola Vulcano, contano pure uno dei ristoranti più antichi del Paese, il Filippino a Lipari.

Il più affascinante però, visto anche il periodo pre-natalizio, è l’Onkel Taa di Parcines (BZ), dal 1430, con orto biologico, allevamento di lumache, museo di storia degli Asburgo all’interno e pure la possibilità di mangiare immersi nelle tinozze di legno dei bagni termali.

Esagerato il Vedel di Colorno (PR), che si vanta della sua cantina di vini, ma che dovrebbe farlo di più per quella dei culatelli, ne conserva infatti più di 1000.

Eccoli dunque tutti e 65. La selezione segue, ovviamente, l’ordine cronologico.

PIEMONTE (4)

Torino innevata

Ristorante Corona – S. Sebastiano Curone (AL) 1702
Del Cambio – Torino 1757
Albergo Ristorante San Giors (già Ponte Dora) – Torino 1815
Antico Ristorante Porto di Savona – Torino 1863

LIGURIA (7)

liguria

Antica Osteria Del Bai – Genova 1799
Trattoria detta del Bruxaboschi – Genova 1862
Ristorante Lo Stella – Portofino (GE) 1850
Ristorante Manuelina – Recco (GE) 1885
Ristorante da Ö Vittorio – Recco (GE) 1895
Trattoria Del Pippo da Ugo – Neirone (GE) 1902
Antica Osteria Luchin – Chiavari (GE) 1907

LOMBARDIA (12)

lombardia

Antica Osteria La Rampina – S. Giuliano Milanese (MI) 1500
Antico Ristorante Boeucc – Milano 1696
Ristorante Taverna Del Colleoni – Bergamo 1744
Ristorante La Pobbia – Milano 1850
Ristorante Crotto dei Platani – Brienno (CO) 1855
Ristorante Da Berti – Milano 1866
Ristorante Savini – Milano 1867
Antica Osteria Crotto del Sergente – Como (CO) 1880
Antica Trattoria Della Pesa – Milano 1880
Ristorante Trattoria del Vapore – Cernobbio (CO) 1894
Osteria della Villetta – Palazzolo sull’Oglio (BS) 1900
Ristorante Bagutta – Milano 1924
Ristorante a Santa Lucia – Milano 1929

TRENTINO ALTO ADIGE (2)

trentino

Ristorante Museumstube Bagni Egart Onkel Taa – Parcines (BZ) 1430
Ristorante Oste Scuro Finsterwirt – Bressanone (BZ) 1743

FRIULI VENEZIA GIULIA (1)

friuli

Antica Trattoria Suban – Trieste 1865

VENETO (10)

veneto

Ristorante Antica Locanda Mincio – Valeggio sul Mincio (VR) 1407
Ristorante Antica Trattoria Ballotta dal 1605 – Torreglia (PD) 1605
Ristorante 12 Apostoli – Verona 1750
Ristorante Antico Martini – Venezia 1792
Ristorante Locanda Parco Gambrinus – S. Polo di Piave (TV) 1847
Antico Ristorante Beccherie – Treviso 1875
Ristorante Arche – Verona 1879
Ristorante Al Colombo – Venezia 1891
Trattoria All’Antica Carbonera – Venezia 1894
Trattoria da Romano – Burano (VE) 1900 circa

EMILIA ROMAGNA (5)

emilia

Osteria Enoteca Al Brindisi (già osteria del chiucchiolino) – Ferrara 1435
Ristorante Al Vedel – Colorno (PR) 1780
Osteria Cannone – Bologna 1900
Ristorante Osteria di Rubbiara – Nonantola (MO) 1862
Ristorante Antica Trattoria Al Gallo – Ravenna 1909

TOSCANA (7)

toscana

Ristorante Albergaccio, Villa Machiavelli – S. Andrea in Percussina (FI) 1450
Ristorante Erasmo – Ponte a Moriano (LU) 1760
Ristorante Buca di S. Antonio – Lucca 1782
Antica Locanda di Sesto – Lucca 1911 (sul sito compare la scritta “ristorantori dal 1368”
Ristorante Sabatini – Firenze 1924
Ristorante Buca di San Francesco – Arezzo 1929
Ristorante Al Mangia – Siena 1937

UMBRIA (1)

umbria

Hotel Ristorante Granaro Del Monte Grotta Azzurra – Norcia (PG) 1800
Ristorante Taverna del Lupo – Gubbio (PG) 1925

LAZIO (3)

lazio

Ristorante La Matriciana – Roma 1870
Basilica Ristorante Taberna Ulpia – Roma 1880
Ristorante Checchino dal 1887 – Roma 1887

CAMPANIA (7)

campania

Ristorante Antico Francischiello da Peppino – Massa Lubrense (NA) 1909
Ristorante O’ Parrucchiano -Sorrento (NA) 1868
Ristorante O’ Canonico 1898 – Sorrento (NA) 1898
Ristorante Umberto – Napoli 1916
Ristorante La Bersagliera – Napoli 1919
Ristorante Nettuno – Capaccio/Paestum (SA) 1929
Ristorante Ciro a Santa Brigida – Napoli 1930

SICILIA (5)

sicilia

Ristorante Antica Focacceria San Francesco – Palermo 1834
Ristorante Casa del Brodo “dal Dottore” – Palermo 1890
Ristorante Majore – Chiaramonte Gulfi (RG) 1896
Ristorante Filippino – Lipari/Eolie (ME) 1910
Ristorante La Botte – Monreale (PA) 1929

[foto crediti: Flickr James Helland, zingarate, movingitalia, alvolante, calendulacamomilla, lavocedellabellezza, mykindofplace, nedonline, agrisanterasmo, napolidavivere, caccabe]

1