di Sara Porro 10 Gennaio 2013
Liveblog Masterchef

Ore 20:30 | Insomma, questa sera da me si riunisce il gruppo di ascolto alcolico di MasterChef! C’è vino, cibo delizioso, una torta e una coperta per ciascuno degli invitati. L’avevo detto e l’ho fatto!

Ore 20:31| Io mantengo sempre le promesse.

Ore 20:31 | Tranne quelle che dispenso con liberalità in contesti sentimentali.

Ore 20:31 | La settimana scorsa non c’ero e sono stati eliminati Giorgio, Letizia e – soprattutto – il tricotico Federico.

Ore 20:35 | Che vogliamo ricordare così, mentre Cracco gli urla “DAI FEDERICO MENALO… ‘STO CACCHIO DI ALBUME”.  

Ore 20:40 | Mai stati tanto fieri di qualcosa come me quando ho fatto questa gif.

Ore 20:50 | Integrata in modo sublime da Tyrser un secondo fa nei commenti. Ecco il dopo:

Ore 20:55| Il Magazine di oggi era dedicato a Guido, la cui trasformazione da idraulico un po’ trucido a perfetta Parodi non finisce di lasciarmi sbalordita e deliziata – pare una moderna My Fair Lady. Mentre perfezionava la sua ricetta “Il Marchese del Grillo”, guardava in camera con aria radiosa e diceva, garbato: “Ora nun ce resta che aspettà 20 minuti”, “Facciamo cuocerla”. 

Ore 20:58E poi: “Ora nun ce resta che impiattà”. 

Ore 21:00 | Dove siete tutti? Mica guarderete quel confronto tivvù?

Ore 21:12 | Dall’anticipazione vedo brutalità in arrivo.

Ore 21:15 | Mistery Box di oggi: peperoni, broccoli, pompelmo, vitello, gamberi, funghi champignon, succhine tonde, fregola, nocciola, sedano rapa e scarola. Bisogna fare il surf&turf, anche detto mari&monti, inevitabilmente anni ’80, cioè unire vitello e gamberi.

Ore 21:20 | Tiziana vuole attualizzare il piatto rendendolo contemporaneo, Marika ha brutalizzato i gamberi, Agnese si dice da sola che è svantaggiata, perché è la più piccola, (inoltre è nera), Andrea ha lo sguardo allucinato e punta a un vitello tonnato rivisitato.

Ore 21:21 | Nel frattempo, nella vita reale è arrivato l’editor Adriano Aiello, non gli ho nemmeno aperto al citofono. Si sta producendo in riuscitissime imitazioni di Guido.

Ore 21:22 | Nicola vuole realizzare una salsa con il sedano carota. “Sedano rapa“, gli fa notare la puntuale Paola. Lui annusa l’ortaggio, e dice “ah sì, sedano rapa”, come se l’olfatto gli avesse consentito di dirimere la questione. La salsa di Nicola convince Joe, e Bruno precisa con aria supponente che gli piace “perché è americano”.

Ore 21:24 | Maurizio sta sudando a favore di camera. Rivoli. Torrentelli. Cascate di montagna nel periodo del disgelo.

Ore 21:26 | Il primo piatto da assaggiare è quello di “una persona che ha cresciuto molto”: Maurizio, che ha rinunciato a sifonare la salsa per non fare torto a Bruno. “Allo chef  Bruno”, puntualizza lui, insolitamente superbo. Il secondo piatto è quello di Tiziana: “è emozionato, avvocato?” le chiede Cracco. Bravo Cracco, pari opportunità: l’ideale sarebbe stato “è emozionat*, avvocat*”? Il terzo piatto è quello di Daiana, che finalmente ha smesso di cucinare come una casalinga: un buonissimo piatto, dice Bruno. Marika mugugna in confessionale: “Daiana… non lo so”.

Ore 21:31Scorno di Tiziana: il piatto migliore è quello di Maurizio. Maurizio è contento così *gesto del battitore di baseball*.

Ore 21:33 | L’Invention Test vede come ospite l’arcigno Iginio Massari, il pasticcere preferito anche da noi su Dissapore. Tre dolci: panettone, tordilli, panforte. Ne andrà scelto uno, da utilizzare come base per creare un piatto nuovo, con una “trasformazione radicale”.

Ore 21:34 | Quindi la crema al mascarpone immagino non sia ammessa?!

Ore 21:36 | Nel frattempo, l’editor Adriano Aiello ha trovato il Riesling Auslese 2004 celato nel mio frigo. Sono inchiodata sul divano quindi non mi resta che abbozzare. Mannaggia all’ospitalità.

Ore 21:41 | La scelta è ricaduta sul panforte: i concorrenti dovranno ricreare un dolce utilizzandolo come base. Zuffe nella concitata corsa alla dispensa: vedo Michele rientrare tenendo fermo con la lingua un utensile che a me pare una zappa, ma potrei anche sbagliarmi.

Ore 21:45 | Daiana fa una tipiha schiacciata fiorentina, Massari si corruccia e pare scontento. Agnese ha fatto una ganache, ma non è bella lucida: è invece “gragnolosa”, precisa Joe, accurato come Brillat-Savarin. Ivan “sta arrangiando qualcosa”.

Ore 21:48 | Massari si sottrae all’usuale bonomia professata dagli ospiti, generalmente benevoli, affettuosi e prodighi di consigli, e si aggira con un mezzo sorriso sadico. Credo che se potesse prenderli a bacchettate sulle mani ne sarebbe deliziato.

Ore 21:49 | Nicola non ha preso la farina in dispensa, e non trova più nemmeno il suo panforte. Lo vedo malino.

Ore 21:51 | Il dolce di Daiana “andava bene 150 anni fa, quando c’era la fame”, dice il perfido Massari, sogghignando sotto i baffi.

Ore 21:52 | Il primo a presentare il piatto è Maurizio che, nonostante il vantaggio, ha fatto un piatto deludente. “Un pessimo risultato” gongola il feroce Massari. Il dolce di Andrea sa solo di banana, ma immagino potesse andare peggio. Marika ha fatto un “flan al panforte” che sembra essere esploso nel suo piatto, e Cracco la riprende. Lei si arrabbia e si mette a braccia conserte.

Ore 21:55Suien ha cotto in padella il panforte. Un’idea così-così: “fa proprio schifo”, si sbilancia Barbieri. Il dolce di Daiana comprende la gelatina: “si ricordi che la gomma americana ci sono aziende migliori di lei a farla”, la massacra Massari.

Ore 21:58 | Agnese ha fatto il panforte a fettine. “Dov’è la trasformazione?” “Nella forma”.   Cracco si inalbera: le dice che “fa la finta tonta”, lei dice no, lui le dice che allora “è tonta”, lei dice no, lui dice “sta’ zitta”.

Ore 22:00 | Il turno di Michele: il sapore non è terribile, dice Joe, ma è così brutto da risultare immangiabile. Paola ha usato il panforte per fare un cestino, e sembra se la sia complessivamente cavata. Guido non ha trasformato il panforte, ha fatto invece “una saponetta alla lavanda”.

Ore 22:01 | Nel dolce di Ivan ci sono delle cialde del panforte anche se “il problema è trovarle”: lui pare pronto al peggio ma a Joe piace. Il dolce di Tiziana è una dacquoise, cioè una sorta di amaretto morbido: riceve, nonostante il colore ospedaliero, ottimi consensi.

Ore 22:03 | Il dolce di Nicola è stato assemblato in 5′, con le prevedibili conseguenze.

Ore 22:05 | Vince Tiziana, sorpresa sorpresa. I tre dolci peggiori sono quelli di Agnese, Guido (“cazzo, er nome mio” si dispiace lui) e Nicola. “Le saponette nel piatto non si fanno, Guido”, lo rampogna Massari, e lui riconsegna il suo grembiule mestamente. “Chi sbaglia, paga” filosofeggia. “Me rode un po’ il culo”, puntualizza subito dopo, senza soluzione di continuità. “Se perdono un Guido, l’ultimo degli antichi romani”.

Ore 22:16 | Gli aspiranti chef si sfidano “in una cornice molto particolare”, l'”esclusivo golf club” di Barlassina, dove dovranno saziare sfaccendati arricchiti.

Ore 22:17 | Non so se mi disturba di più il Country Club di Barlassina oppure gli occhiali da sole dei giudici.

Ore 22:18 | Tra i due litiganti, il terzo gode: mi disturbano di più gli occhiali da vista bianchi di Tiziana.

Ore 22:19 | Squadra rossa di Tiziana: Andrea, Maurizio, Michele e Marika. La squadra blu, ovvero “gli altri”, sceglie Paola come caposquadra: sono Nicola, Ivan, Daiana, Suien. L’esclusa è Agnese, che pubblicamente abbozza ma in confessionale invece medita: “Credo che ci sia uno strano complotto”.

Ore 22:22 | I menu si confanno al Country Club: calamaretti spillo in salsa di mandorle fresche e filetto di manzo al midollo con salsa di vino rosso per la squadra rossa; per la squadra blu primo e dessert: millefoglie di mare con pomodoro fresco e crema bruciata al limone con pistacchi.

Ore 22:25 | Tiziana distribuisce i compiti con piglio avvocatizio: chi si alternerà tra più compiti dovrà “stare cross” (l’ha detto davvero). Paola dice che Ivan sta facendo una pirlata dietro l’altra, e minaccia di “pestarlo come un tamburo”. Ivan incassa con garbo: “è stata capace di riportarmi sulla strada maestra”.

Ore 22:30 | La Golf Challenge è terminata: gli addetti al finger food sapranno “mettere la prima pallina in buca”?

Ore 22:30 | No, le metafore golfistiche no.

Ore 22:31 | Andrea viene maltrattato da Cracco e annuncia che gli viene voglia di andarsene (non menziona il pallone). Maurizio, deputato ai finger food credo solo per mantenere Maurizio stesso a temperatura accettabile, suda moltissimo lo stesso.

Ore 22:31 | Arrivano gli ospiti d’eccezione della serata al Country Club, tra cui Simona Ventura e Raffaella Fico. Tutti indossano vestiti pieni di veli e hanno braccia del colore (e della consistenza) del cuoio. Pare di vedere un documentario sulle tragiche conseguenze del comprare i lifting su Groupon.

Ore 22:34 | Si sfiora la rissa tra Maurizio e Tiziana: l’impiattamento genera agitazione.

Ore 22:36 | Litigano anche Barbieri e Tiziana: lui le chiede “Ma cosa fai, mi rispondi?”, e lei va a chiudersi nella sua stanza e mette la musica alta.

Ore 22:37 | Nella squadra blu regna l’armonia e la serenità. Il mantra meneghino di Paola, “tranquilloni”, sembra funzionare molto bene.

Ore 22:38 | Paola è la mia preferita e un giorno sarò magra e tranquillona come lei.

Ore 22:38 | Joe assaggia e lancia il piatto di Raffaella Fico: non è abbastanza salato. Lei guaisce. Lui le sfiora una spalla.

Ore 22:40 | La gelosia mi consuma.

Ore 22:40 | Chi avrà vinto? “Un cameriere passerà con una bowl tra i tavoli, dove inserire il voto per la squadra vincitrice”, specifica Joe.

Ore 22:46 | Ai tre giudici si unisce Simona Ventura, Première dame del Golf Club di Barlassina (ma era il mio sogno d’infanzia!): la squadra vincitrice è quella rossa, per merito dei suoi finger food.

Ore 22:48 | Tiziana è molto contenta di essere stata premiata dalla Ventura. Si vede che era anche il suo sogno d’infanzia.

Ore 22:50 | Pressure Test: e come al solito, nessuno vuole andare a casa. Veleni tra concorrenti, Agnese fa Calimero.

Ore 22:51 | La prova del Pressure Test è la pasta al pesto, che verrebbe senz’altro meglio senza le trofie Barilla.

Ore 22:54 | Just sayin’.

Ore 22:55 | Ivan è sicurissimo di sé: “questa volta ho anche il tempo per l’estetica”. Il momento della verità: bene per Paola, bene anche per il determinatissimo Ivan (“bisogna dare sempre il massimo”), silenzio su Suien, bene Agnese, nell’infelicità generalizzata, troppo olio per Daiana, bene anche per Nicola (“chi lo fa il pesto al ristorante,  tu o lo chef?” chiede Cracco “Lo chef. Non mi fanno mai fare niente” si mortifica lui).

Ore 23:02 | Agnese è salva: “i tuoi compagni non ti credono all’altezza, ma non hanno capito niente”, la conforta Cracco. Idem per Ivan, Paola, Nicola dopo breve reprimenda. Rimangono Suien e Daiana, che si abbracciano e si dicono che si vogliono bene.

Ore 23:04 | “E che palle tutte ‘ste lacrime”, commenta appropriatamente Paola.

Ore 23:06 | Colpo di scena: entrambe salve, perché per tutti il pesto era perfetto!

Ore 23:07 | Il lieto fine.

Ore 23:08 | Il Pressure Test casalingo: gomito a gomito in 3 in un divano da 2.