Mastertrash: dice Bruno Anaconda Barbieri che Cracco ha il fisico a pera

Chiamiamola logorrea Barbieri. Quel flusso eccessivo di parole tra un Masterchef e l’altro che rasenta la patologia e poggia su una zoppa convinzione: per mantenere alta l’attenzione si deve comunque esternare, come in uno stato di eccitazione maniacale.

Per Bruno Barbieri abbiamo già invocato un badante mediatico che lo aiuti a gestire il successo di Masterchef, ma forse ha ragione lui e torto noi.

Spararla sempre più grossa per garantirsi comunque lo share, al di là delle doti da chef, ha il suo risvolto divertente, come il Barbieri style sempre in bilico tra hipsteria e folkloristico cretinismo emiliano.

Cos’ha fatto questa volta Mr Mappazzone per meritare la nostra attenzione?

S’è vantato in un’intervista a Chi del suo soprannome:

“Sa come mi chiamano dietro le quinte di Masterchef? ‘Anaconda’ e me ne vanto. Fra i giudici sono quello più dotato. Stavamo registrando, le costumiste notano un gonfiore e iniziano a fare gesti assurdi. Io, tra me e me: ‘Ragazze, non posso farci nulla’.”

Ha confessato di piacersi “un botto”, di usare creme e maschere per il volto, di non temere la concorrenza dei colleghi Joe Bastianich e Carlo Cracco.

Ecco, Cracco:

“Ha visto le foto su Chi? Era in una spa, al posto degli addominali aveva una coperta. Fisicamente è fatto come una pera. Insomma ha la pancetta. Dovrebbe curarsi di più, sfoltirsi i capelli, anche quelli lo fanno antico”.

Okay, più Mastertrash che Masterchef ma almeno una risata ce la siamo fatta.

Fino alla prossima fanfaluca possiamo stare tranquilli.

[Crediti | Chi. Link: Dissapore, Leggo]

Avatar Vincenzo Pagano

11 Maggio 2013

commenti (19)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Eravamo un popolo di navigatori, santi,poeti.Eravamo la quinta potenza mondiale.Avevamo De Gasperi,Einaudi ,Berlinguer,oggi Letta,Napolitano,Bersani e B. E volete criticare i nuovi conducator (da conduttori televisi) della Patria,quelli che ci salveranno dal declino? I nuovi Michelangelo (dicono che sono artisti)? I Mastercheff ? No !

    Povera Patria di Franco Battiato :
    Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
    di gente infame, che non sa cos’è il pudore,
    si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
    e tutto gli appartiene.
    Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
    Questo paese è devastato dal dolore…
    ma non vi danno un po’ di dispiacere
    quei corpi in terra senza più calore?
    Non cambierà, non cambierà
    no cambierà, forse cambierà.

  2. Non trovo ci sia nulla di male,è emiliano, gli piace sempre scherzare, evidentemente ha le sue doti nascoste, ma a noi interessa soprattutto lo Chef, il suo stile impeccabile, la sua carica di simpatia travolgente, e non dimentichiamoci che stamo sempre parlando di uno chef che nella sua carriera ha collezionato tante stelle michelin al pari di Gualtiero Marchesi….. questo è IMPORTANTE, non le fesserie sulle anaconde e le battute.

    1. A quato pare quello che per te è IMPORTANTE per lui comincia a esserlo meno.
      In compenso D non si smentisce.
      Altro che l’olio di palma nella Nutella, AVANTI COL MEROLONE, sciur diretùr!

  3. Avatar nuova ha detto:

    idea del secolo: scambiamo scabin e barbieri, il primo porterebbe linfa nuova a mc e il secondo ormai è troppo da generalista.

  4. Avatar Paola ha detto:

    E’ stata la Bignardi a montargli la testa…non faceva altro che sottolineare quanto era figo Barbieri da giovane,mentre derideva Cracco che voleva fare il prete(?) e Bastianich perche’ era grasso fino a 10 anni prima (strunza!)

  5. Avrei detto senza timore di sbagliare che il più dotato fosse Joe Bast(ard)ianich.

    Una carriera al declino, la mia..

  6. Avatar G ha detto:

    Stavo per segnalarvelo ieri ma poi m’ha sopraffatta la desolazione. Questo signore va aiutato 😀

  7. Avatar SS ha detto:

    Avevo preso una cotta per Barbieri 🙂 Poi ho iniziato a notare qualcosa che non mi piaceva più. Oggi mi è lampante – e non lo vorrei nemmeno come vicino di casa. Io non riesco a prescindere dal cervello e dall’educazione di un uomo.