di Carlotta Girola 20 Luglio 2015
prova d'assaggio, olio extravergine, totale

Cosa ci comprate con 4 euro? A volte nemmeno un chilo di pane. Con 14 già si inizia a ragionare, e ci può stare anche un intero menu fisso nella pausa pranzo. Questo per dire che con un range di 10 eurini (tra i 4 e i 14 euro) al supermercato ci possono essere prodotti assai diversi, almeno nel prezzo. Ma nella sostanza?

Rischiando personalmente la vita, ho deciso di fare una Prova d’assaggio sull’olio extravergine d’oliva comprato al supermercato per capire se il prezzo è davvero indicativo di qualità.

A bottiglie sigillate, infatti, se non si conosce il prodotto ci si deve orientare leggendo l’etichetta. Io non ho letto le etichette, ho scelto due oli nella fascia di prezzo bassa (intorno ai 4 euro), due nella fascia media (intorno agli 8/9 euro) e altri due di fascia alta (sui 13/14 euro).

Infine, insieme ad altre persone, li ho testati alla cieca.

La prima, buona, notizia è che sono sopravvissuta. Le altre conclusioni sono qui sotto.

prova d'assaggio, olio extravergine, contendenti

CONTENDENTI:

Dante – Frantoio di Contrada
Fratelli Merano – La Valle degli Ulivi
Sasso – Olio extra vergine di oliva Classico
Frantoi Cutrera – Terre degli Iblei
Cooperativa Produttori Gardesani – Olio EVO Garda Orientale
Frantoi Cutrera – Il Frantoio

prova d'assaggio alla cieca, olio extravergine, contendenti

Il test è stato svolto alla cieca, assaggiando l’olio in purezza e anche con del pane toscano senza sale.

CRITERI: 

Prova d'assaggio olio extra vergine di oliva

Prova d'assaggio olio extra vergine di oliva

Aspetto visivo
Profumo
Consistenza
Sapore

olio sasso

olio sasso

#6: SASSO

Confezione da 1 litro, specifiche: olio extra vergine d’oliva ottenuto a freddo direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici. Miscela di oli extra vergini di oliva dell’Unione Europea
– Giudizio: il peggiore tra quelli provati 
– Packaging:
bottiglia in vetro 
– Aspetto visivo:
 limpido di colore giallo
– Profumo: molto lieve, quasi
– Consistenza: un po’ liquidino
– Sapore:
piuttosto amaro, sul finale vince qualcosa di “stantio”
– Prezzo:
4,00 €  (1 litro)
– In breve:
per rovinare una bruschetta ce ne vuole, eppure…
– VOTO:
4

dante olio

dante olio

#5: DANTE

Confezione da 750 ml, specifiche: olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici. Miscela di oli extra vergini di oliva dell’Unione Europea
– Giudizio: di certo non coprirà il sapore dei vostri piatti
– Packaging:
bottiglia di vetro
– Aspetto visivo: 
limpido e colore vivo
– Profumo:
ricorda il carciofo
– Sapore: un po’ amaro, poi scompare subito
– Prezzo: € 4,99 (1 litro) – in offerta a 3,99
– In breve: un olio extra… trascurabile
– VOTO: 4 1/2

olio cutrera

Cutrera olio

#4: CUTRERA (Il Frantoio)

Confezione da 1 litro, specifiche: olio extra vergine di oliva dalle migliori cultivar autoctone (Nocellara, Biancolilla, Moresca), estratto a freddo. Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici.
– Giudizio: direi un olio con non troppa personalità 
– Packaging:
bottiglia di vetro
– Aspetto visivo:
giallo intenso
– Profumo: piacevole
– Consistenza: piuttosto liquido
– Sapore: non molto saporito, con un finale un po’ piccante
– Prezzo: € 8,49 (1 litro)
– In breve: non è sempre vero che la virtù sta a metà strada
– VOTO: 5

olio garda

olio garda

#3: COOPERATIVA PRODUTTORI GARDESANI

Confezione da 750 ml, specifiche: olio extra vergine di oliva Garda Orientale DOP. Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici.
– Giudizio: dal Garda mi aspetterei di più, ma non male
– Packaging: bottiglia “tozza” di vetro
– Aspetto visivo: colore giallo con nota verdognola lieve
– Profumo: non spicca per profumo
– Consistenza: poco denso
– Sapore: leggermente amaro, con un finale un po’ erbaceo, gradevole
– Prezzo: € 13,90 (750 ml)
– In breve: potrebbero migliorare il packaging, però!
– VOTO: 6 1/2

olio fratelli merano

olio merano

#2: FRATELLI MERANO

Confezione da 1 litro, specifiche: Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici. Ottenuto a freddo da olive italiane coltivate in Italia di varietà Biancolilla, Oliarola e Taggiasca.
– Giudizio: buono e con un finale piccante (ma non troppo)
– Packaging: bottiglia in vetro schermata
– Aspetto visivo: di colore giallo intenso
– Profumo: ricorda l’oliva, semplice e gradevole
– Consistenza: abbastanza denso
– Sapore: come al naso, in bocca ha un sapore di oliva abbastanza intenso, e sul finale è piccantino. Il sapore è piuttosto lungo.
– Prezzo: € 8,49 (1 litro)
– In breve: un olio che sa di oliva, ci siamo
– VOTO: 7-

cutrera olio

olio contrera

#1: CUTRERA (Terre degli Iblei)

Confezione da 750 ml, specifiche: olio extra vergine di oliva DOP Monti Iblei Calatino. Olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici – estratto a freddo.
– Giudizio: il miglior olio del nostro test
– Packaging: bottiglia di vetro
– Aspetto visivo: giallo oro intenso
– Profumo: ricorda il carciofo, intenso
– Consistenza: piuttosto densa
– Sapore: su tutto vince il piccante, che scende anche in gola, ma il sapore nel complesso è molto buono, intenso e lungo
– Prezzo: € 12,90 (750 ml)
– In breve: questo la bruschetta se la mangia
– VOTO: 8

COSE IMPARATE DA QUESTA PROVA D’ASSAGGIO:
Oggi abbiamo imparato che davanti alle bottiglie dell’olio l’occhio critico del packaging-addicted viene quasi sempre appagato, visto che la forma delle bottiglia, la grafica delle etichette e i dettagli sono tutti diretti al gastrofighetto o al wannabe.

Poi abbiamo imparato che il prezzo non è tutto, ma spesso usandolo come metro di giudizio a bottiglia chiusa è piuttosto rispondente alla qualità: sarà un caso, ma forse no.

Infine, abbiamo anche imparato che la degustazione di olio è sempre mediamente più impegnativa di quella del vino: il sapore dell’olio puro è strong, altro che sputacchiera!