di Rossella Neiadin 9 Aprile 2014
Come si sgusciano, uova sode

La Pasqua, si sa, è una gran rottura di uova. Aggiungeteci la richiesta specifica di una nostra lettrice (ciao Ilona!) e capirete il motivo di un secondo video sull’argomento.

Pur appartenendo  a quella metà del globo che le uova sode le ama, trovo alquanto detestabile doverle sgusciare e assistere impotente a un lento processo di smembramento che  le riempie puntualmente  di crateri.

C’è chi le cuoce in acqua fredda, chi le tuffa al primo bollore, chi aggiunge aceto in cottura per evitare rotture (…) di guscio, oppure bicarbonato, pare che aiuti a rimuovere il guscio più facilmente.

I più audaci cuociono le uova IN FORNO a 165°/170° in una teglia per muffin.

Fondamentale è, in ogni caso, partire da un uovo a temperatura ambiente.

Le tecniche: due trucchi per sgusciare le uova sode.

Indice di difficoltà: facile

Requisiti fondamentali: una ciotola riempita con acqua e ghiaccio.

Metodo n° 1: quello rapido.
Cuocete le uova sode in base ai vostri gusti e alle vostre abitudini e immergetele in una ciotola con del ghiaccio stemperato con acqua. Lasciate raffreddare completamente (o almeno 5 minuti), afferrate il primo uovo e battetelo contro il piano di lavoro. Poggiate sopra il palmo della mano e fatelo scorrere in avanti esercitando un po’ di pressione. Basterà una rullata e i gusci si separeranno magicamente!

N.b. Ho testato questo metodo sia con uova fresche che con uova di un paio di settimane e devo dire che funziona alla grande.

Metodo n°2: quello divertente.
Consiste nel battere la punta ed il fondo dell’uovo contro il piano di lavoro, rimuovere parte del guscio facendo un foro più piccolo ed un più grande e SOFFIARE. Immaginate una cerbottana che spara uova. Basta poggiare le labbra, fare un bel respiro e dare un colpo di diaframma. L’uovo schizzerà via fuori dal guscio colpendo  in pieno chi vi sta di fronte, un gioco bellissimo da fare a tavola, no?

Occhio però a cuocere bene le uova o farete la fine di questi qui.