di Carlotta Girola 29 Giugno 2015
Pasta integrale, prova d'assaggio

Ricordo i tempi lontanissimi della leggenda metropolitana sulla pasta integrale: dicevano addirittura che facesse dimagrire. La prima volta che l’ho assaggiata, anche questo ormai è preistoria, mi era sembrato di nutrirmi di piccoli trucioli di legno. Era tanto, tantissimo tempo fa e oggi che siamo tutti mediamente più informati sul cibo sorridiamo davanti a certe parabole naif.

Nel frattempo, però, è in atto una mistificazione delle farine bianche, quindi (anche se no, non fa dimagrire) torna in auge la pasta “altra”, e gli scaffali del supermercato hanno una intera sezione dedicata.

Ora che lo sdoganamento è conclamato, urge una Prova d’assaggio, test alla cieca tra prodotti della stessa categoria, come dicevamo un tempo. E allora eccoci.

Prova d'assaggio, pasta integrale, contendenti

CONTENDENTI:

Barilla – penne rigate integrali
Divella – penne ziti rigate integrali
Misura – penne rigate fibrextra integrale (con fibre d’avena)
Felicetti – penne rigate integrali biologiche
De Cecco – pennette rigate integrali

Prova d'assaggio, pasta integrale, test alla cieca

Il test è stato svolto alla cieca, aggiungendo un minuto di cottura rispetto a quello consigliato sulla confezione, per testare la tenuta della pasta.

Prova d'assaggio, pasta integrale, contendenti

CRITERI:

Aspetto visivo
Consistenza
Sapore

Prova d'assaggio, pasta integrale, Barilla

Prova d'assaggio, pasta integrale, Barilla

#4: BARILLA

Confezione da 500 grammi, ingredienti: semola integrale di grano duro, acqua. Tempo di cottura: 9 minuti.
– Giudizio: la peggiore tra le paste degustate, praticamente come bere un bicchier d’acqua
– Packaging:
scatola in cartone richiudibile
– Aspetto visivo:
di un colore pallido, più simile ad una pasta normale che ad una integrale. La rigatura delle penne si perde un po’ con la cottura.
– Consistenza:
piuttosto gommosa, collosa
– Sapore:
inconsistente, praticamente quasi insapore
– Prezzo:
€ 0,79 (500 gr)
– In breve:
“dove c’è Barilla… non c’è sapore”
– VOTO: 
4

Prova d'assaggio, pasta integrale, Felicetti

Prova d'assaggio, pasta integrale, Felicetti

#3: FELICETTI

Confezione da 500 grammi, ingredienti: semola integrale di grano duro biologica, acqua. Tempo di cottura: 10 minuti.
– Giudizio: non entusiasmante, il bio non paga
– Packaging: 
pacco in plastica
– Aspetto visivo:
da cruda è invitante, ruvida e di un bel colore brillante. Da cotta perde colore, ma continua ad avere una “punteggiatura” di parti più scure e perde un po’ la rigatura
– Consistenza:
un po’ gommosa, col cuore più croccante perché ha tenuto la cottura
– Sapore:
non troppo riconoscibile, poca personalità
– Prezzo: 
€ 1,19 (500 gr)
– In breve:
diciamo solo che la monograno è un’altra cosa
– VOTO:
5 1/2

Prova d'assaggio, pasta integrale, Divella

Prova d'assaggio, pasta integrale, Divella

#2 (ex aequo): DIVELLA 

Confezione da 500 grammi, ingredienti: semola integrale di grano duro, acqua. Tempo di cottura: 8 minuti.
– Giudizio: gustosa, gradevole e di sostanza sotto i denti
– Packaging:
pacco in plastica
– Aspetto visivo:
risulta molto punteggiata, di un colore piuttosto brillante anche dopo la cottura
– Consistenza:
compatta, piuttosto elastica, sotto i denti ha più fibra delle prime, tiene bene la cottura
– Sapore:
abbastanza saporita e (finalmente) risponde al gusto un po’ legnoso e tipico della pasta integrale 
– Prezzo:
€ 0,65 (500 gr)
– In breve:
finalmente un po’ di allenamento per le mascelle
– VOTO: 
6 1/2

Prova d'assaggio, pasta integrale, De Cecco

Prova d'assaggio, pasta integrale, De Cecco

#2 (ex aequo): DE CECCO

Confezione da 500 grammi, ingredienti: semola integrale di grano duro, acqua. Trafilata al bronzo. Tempo di cottura: 10 minuti (al dente).
– Giudizio: la trafilatura fa la differenza, soprattutto sulla consistenza
– Packaging: 
Scatola di cartone richiudibile
– Aspetto visivo:
grezzo e ruvido (la trafilatura al bronzo si vede a occhio nudo), ma il colore perde un po’ di brillantezza in cottura
– Consistenza:
piacevole, tiene la cottura e non gommosa
– Sapore:
leggero, gradevole, non invadente ma comunque percepibile 
– Prezzo: 
€ 1,59 (500 gr)
– In breve:
penna De Cecco chiama sugo
– VOTO: 
6 1/2

Prova d'assaggio, pasta integrale, Misura

Prova d'assaggio, pasta integrale, Misura

#1: MISURA 

Confezione da 500 grammi, ingredienti: semola integrale di grano duro (95%), fibra di avena (4%) fibra solubile di amido di frumento (1%). Tempo di cottura: 10 minuti.
– Giudizio: il best of della prova d’assaggio su tutti i fronti (e all’unanimità)
– Packaging:
pacco in plastica con linguetta adesiva
– Aspetto visivo:
le penne sono leggermente più massicce delle altre, ruvide e sicuramente più punteggiate e brillanti
– Consistenza:
fibrosa ma elastica, non gommosa e tutta “da masticare”
– Sapore:
conferma le buone aspettative dell’aspetto visivo. Il gusto è intenso, deciso, esattamente quello che ti aspetti da una pasta integrale 
– Prezzo:
€ 1,20 (500 gr)
– In breve:
non so se sia merito dell’avena, ma qui c’è “fibra”!
– VOTO:
7

Pasta integrale, prova d'assaggio

COSE IMPARATE DA QUESTA PROVA D’ASSAGGIO.

Sono sempre divertenti gli sguardi smarriti e vuoti delle persone a cui viene ribaltato un pregiudizio (è successo). E’ anche vero che, quando viene confermato il suddetto pregiudizio, si legge negli occhi una punta di orgoglio per le capacità del proprio palato (anche questo è successo).

Oggi abbiamo imparato che la differenza tra le paste integrali si sente (e si vede), perché in questo caso particolare il colore e l’aspetto hanno una discreta importanza, rendendo più o meno invitante il piatto.

Abbiamo imparato che ci si aspetta (e si va alla ricerca) di una consistenza piuttosto decisa e fibrosa quando si ha a che fare con l’integrale.

Abbiamo infine imparato che, tutto sommato, per scuocere la pasta integrale bisogna impegnarsi molto. Moltissimo.