di Prisca Sacchetti 1 Luglio 2014
Quadro con Nigella Lawson strangolata

Dimostrandosi campione di buon gusto Charles Saatchi, 71 anni, collezionista d’arte multimilionario già re mida della pubblicità, ha messo in vendita nel sito SaatchiArt.com una serie di quadri che lo ritraggono nel tentativo di strangolare l’ex moglie, Sua Attrazione Nigella Lawson.

“Cosa dovevo fare, censurare l’arte”, è stato il laconico commento.

La scena è una replica della lite consumata nel lussuoso ristorante Scott’sche l’estate scorsa ha fatto parlare tutta Londra portando i due a un divorzio rapido e iper mediatico, con Saatchi che ha accusato la regina della cucina in tivù di fare uso quotidiano di cocaina e le ex dipendenti italiane della coppia, Francesca ed Elisabetta Grillo, di aver abusato della carta di credito familiare.

Finito nella poco raccomandabile lista degli uomini che, non importa quanto belle, ricche e famose siano le mogli, loro le menano, Saatchi viene ora accusato dai giornali inglesi di vendere immagini che pubblicizzano la violenza nei confronti della donne.

Quadri con Nigella Lawson strangolata

Quadri con Nigella Lawson strangolata

Quadri con Nigella Lawson strangolata

A difenderlo ci ha pensato Darren Udayn, autore di uno dei quadri, in vendita nel suo sito per 6.500 euro circa (5.870 sterline). “Dobbiamo andare oltre l’immagine di Saatchi che strozza Nigella, il vero significato è che lui strozza il mercato dell’arte”.

Mentre in una delle opere realizzate in stili diversi, soprattutto impressionismo e pop art, dalla bocca carnosa di Nigella esce un fumento con la scritta: “Ecco come tutto finisce”.

Ma l’aspetto meno edificante rischia di essere un altro. L’ex marito di Nigella Lawson è accusato di speculare sull’intera vicenda vendendo ritratti ispirati al proprio “contrattempo”. Come dire: la vita, l’arte, la censura, ma 30 mila sterline comunque vanno a lui.

[Crediti | Link: Daily Mail, Dissapore, Guardian. Immagini: Daily Mirror]