di Antonio Tomacelli 16 Novembre 2009

Immagine 3Al solito. Dovevamo leggere per intero la lista delle 100 cose che non dovete fare se avete un ristorante pubblicata in due parti dal New York Times (uno e due) e tradotta da Dissapore (uno e due) per capire che il meglio doveva ancora venire. E , come al solito, è arrivato nei commenti, tanti (1829!) da costringere il giornalone americano al distillato. Dove non manca l’imperdibile ultimo commento della serie. Avviso ai lettori: ricordate sempre che le ‘100 cose…’ non le abbiamo scritte noi ma Bruce Büschel, al quale va tutta la nostra gratitudine per averci sostituito nel ruolo del pianista che becca le pallottole sotto forma di insulti, parolacce e (pochi) complimenti. Good luck, Bruce, you need it!”. E per completare l’opera, ecco la traduzione del distillato, poi basta, è una promessa.

26 cose che chiunque abbia un ristorante dovrebbe leggere.

1. Chissenefrega se il mio cameriere ha bevuto. Finchè fa il suo lavoro per bene può anche sniffare cocaina tra le tette di una prostituta a mezzo servizio! – D

2. Non lavorate per quest’uomo – Daniel

3. È bello conoscere persone che sanno come si gestisce un’impresa – Tony

4. Che arroganza! L’autore dovrebbe descrivere cosa un cameriere dovrebbe fare e NON cosa non fare…Chiunque apprezzi questo articolo, dovrebbe essere costretto a servire per un po’ in un ristorante – George L.

5. Una domanda, Bruce: chi, nel pieno delle sue facoltà mentali, verrebbe mai a lavorare per te? Sei praticamente un Hitler con il grembiule…il tuo elenco è spregevole, imbarazzante e confuso – David S.

6. Avete idea di quanto sia umiliante sorridere a un bambino miliardario, a uno straricco manager con annessa moglie da competizione, dopo che sei stato cazziato perchè la tua divisa è vecchia e non puoi permetterti di comprarne una nuova? I ristoranti di lusso sono frequentati dalla gente più cinica, ricca e disgustosa che esista. – Chris A.

7. Chris A, dovresti cambiare lavoro… – ACW

8. Congratulazioni Bruce, hai offeso la categoria dei camerieri per 100 volte – Nelson Ricardo

9. Fornire le ricette ai clienti? Stai scherzando? Mantenere segrete le ricette è il solo modo per rimanere in attività – Oh, per favore

10. Se pensi che mantenere segrete le ricette sia vitale per la tua attività, sei proprio scemo…buon cibo, ottimi prezzi e un servizio impeccabile, questo serve! – Dan

11. Mi sembra una buona lista per…nevrotici, autistici e per qualunque persona preferisca essere servita da un robot – Claire

12. Con tutto il rispetto: se il cameriere fosse un gourmand che sa tutto sul foie gras, pensi farebbe il cameriere? – Jindra Cekan Phd

13. Quando vado a cena con i miei due bambini, sono sempre STUPITO che non servano per primi loro. Per me questa dovrebbe essere la regola n.1: servire per primi i bambini. Patatine fritte o qualunque altra cosa serva per distrarli. La loro impazienza mi rovina la serata – SP

14. Cavoli vostri se i bambini piangono e si lamentano. Portatevi le matite colorate da casa! – HA

15. Mai, dico mai dimenticarsi che del favore che ci ha fatto il cliente venendo a cenare qui. I miei 2,17  dollari all’ora di stipendio sono più che sufficienti per deliziarlo ballando come una scimpanzè anche quando è ubriaco sfatto. – Emma

16. Perchè dovrei portare e servire il macinapepe ogni volta? Non è meglio spendere qualche centinaio di dollari in più e piazzarne uno per ogni tavolo? – Ellen

17. Ellen, i macinapepe li rubano. La prossima lista si occuperà delle “100 cose che i clienti non dovrebbero mai fare“?

18. Perchè i clienti dovrebbero mettere il pepe dappertutto? Un piatto esce dalla cucina già perfetto. Non bisogna aggiungere altro. Linda M.

20. Linda M., questa è una delle cose più arroganti mai sentite. Lo chef ha una sua visione della ricetta, ma sono io che pago e il piatto deve piacere a me, non al cuoco. Scott-c

21. Sarai già fortunato se trovi UN cameriere che voglia lavorare per te, figuriamoci un INTERO staff – Una cameriera da 10 anni

22. Mi vergogno di essere il lettore di un giornale che pubblica una cosa tanto intollerante e classista. – Maud

23. Ti prego, apri molti ristoranti. – Amy Alkon

24. Una grande lista, un vero manuale per i camerieri di tutto il mondo. – dano

25. Qual’è lo stipendio dei suoi camerieri, sig. Bruce? Lei confonde il cameriere con il servo, manco fossimo in una locanda inglese del 1900. Oggi esistono i sindacati, lo sa? Tra l’altro non ho mai lavorato in un ristorante, faccio l’avvocato. – Curioso

26. Ehi, grazie per avermi ricordato tutte le volte che ho tentato il suicidio lavorando come cameriera. – Una ex-cameriera