di Massimo Bernardi 21 Aprile 2009

Max Laudadio di Striscia la NotiziaIeri sera il giornalismo col bazooka di Striscia la Notizia non ci è piaciuto. La prima puntata dell’inchiesta di Max Laudadio sulla cucina molecolare—la seconda stasera—ha detto cose cotte e mangiate (gli additivi forse dannosi per la salute usati da Ferran Adria e Heston Blumenthal, il progetto Inicom, I no quiero volver al ristorante: il libro di Jorg Zipprick) con un approccio ormonale fuori luogo. Specie durante la maldestra video-incursione nel ristorante Osteria Francescana di Modena, frettolosamente maltrattato nello stesso momento in cui una giuria di esperti (?) lo giudicava il migliore ristorante italiano.

Video-incursione anche noi.
Sorpresa! Negli stessi giorni di Striscia, anche Dissapore è entrato alla “Francescana” con una telecamera. E ha mangiato gli stessi piatti, provando a raccontarli con il testosterone sotto controllo. Prima guardate l’incursione del critico gastronomico Aldo Fiordelli (voce narrante) ripresa da Andrea Gori, e montata da Giulia Graglia. Poi quella di Striscia. Chissà che non vi venga voglia di provare personalmente la (costosa) cucina di Massimo Bottura. Che credeteci, Striscia o no, è la cosa migliore da fare.