Alcol: la più grande compagnia assicurativa della Cina vieta ai dipendenti di berlo durante o fuori il lavoro

In Cina la più grande compagnia assicurativa del paese ha vietato ai suoi dipendenti di bere alcol sia durante che fuori l'orario di lavoro. Al massimo possono sorseggiarlo nel weekend.

Alcol Cina

A quanto pare in Cina la People’s Insurance Company of China (PICC), una delle più importanti e grandi compagnie assicurative del paese, ha deciso di vietare ai suoi dipendenti di bere alcol. Solo che lo ha vietato sia durante l’orario di lavoro (e ci sta) sia fuori dall’orario di lavoro, concedendogli qualche sorso solo durante il weekend.

In Cina niente alcol né durante né fuori dal lavoro

cinese

La People’s Insurance Company of China (PICC) è una compagnia assicurativa attiva soprattutto contro gli infortuni, di proprietà statale e in attività da lungo tempo. Il problema è che, dopo aver imposto questo severissimo divieto, le azioni delle principali aziende di alcolici sono crollate.

In pratica i dipendenti della compagnia di assicurazione durante la settimana lavorativa non possono mai bere alcolici, né quando sono sul posto di lavoro né quando tornano a casa o vanno fuori a cena. L’unico momento in cui possono bere è il fine settimana.

Da quando la compagnia ha dato l’annuncio, le azioni delle aziende di alcolici Baijiu Guizhao Maotai e Wuliangye sono calate rispettivamente del 3 e del 6%. Il divieto di alcolici è molto più articolato di quanto non appaia a prima vista.

LEGGI ANCHE KFC Cina sostituisce i giochini per bambini in regalo con giochini per cani, tanto nessuno fa più figli

Tale divieto, infatti, include severe restrizioni per quanto riguarda il consumo di alcol durante le normali attività lavorative, durante i giorni lavorativi (fuori e dentro l’ufficio) e anche sull’utilizzo di fondi pubblici in caso di banchetti o promozioni collegate all’alcol.

La normativa impone ai dipendenti di astenersi anche dal partecipare a banchetti o feste che possano pregiudicare il corretto svolgimento delle loro funzioni, che possano causare guida in stato di ebbrezza, istigare guai e via dicendo.

In realtà questa non è la prima compagnia assicurativa del paese che ha introdotto un divieto del genere. Già nel 2018 la Xinyang Central Branch of China aveva emanato un regolamento che vietava ai dipendenti di bere nei giorni lavorativi.

Lo scopo di tutto ciò è garantire l’immagine dell’azienda e di tutto il settore assicurativo, migliorando l’esperienza lavorativa dei dipendenti. L’azienda spera anche di diventare un esempio altre società e si auspica che ben presto anche altre aziende seguano la stessa strada.

Ok, tutto molto bello, ma la domanda sorge spontanea: è lecito per un datore di lavoro mettere becco su ciò che fanno i dipendenti nel loro tempo libero e condizionando la loro vita anche al di là dell’orario di lavoro? Comunque sia, già ad ottobre scorso ci si chiedeva se i dipendenti pubblici in Cina non avrebbero più potuto bere alcolici.