di Manuela 23 Dicembre 2019
supermercato

Auchan e Simply hanno confermato lo sciopero di oggi, lunedì 23 dicembre 2019, contro Margherita Distribuzione. I lavoratori incroceranno le braccia a causa della gestione del passaggio della rete di vendita che comporterà 3mila esuberi e nessuna garanzia per quanto riguarda il destino di sedi o logistica. Alessio Di Labio, segrtario nazionale Filcams Cgil, spiega che nelle dichiarazioni di Conad non ci sono dettagli, mentre sono presenti lati bui e criticità.

Di sicuro avrete sentito parlare del fatto che i supermercati Conad hanno assorbito la rete Auchan e Simply. A seguito di tale acquisizione, però, Conad parla di 3.105 esuberi. Ovviamente i sindacati hanno immediatamente protestato: per Filcams Cgil bisogna dare la precedenza alla salvaguardia dei posti di lavoro. Secondo quanto rivelato da Di Labio, lo scorso 17 settembre Conad e sindacati si sono seduti intorno a un tavolo, ma Conad ha confermato la sua posizione di chiusura. Di Labio lamenta il fatto che se Conad vuole veramente trattare, nn può continuare ad andare dritto per la sua strada, ignorando le proteste dei lavoratori.

E così oggi i dipendenti Auchan e Simply sciopereranno scendendo in piazza a Milano, davanti a Palazzo Lombardia. Secondo i lavoratori, dei 6.500 dipendenti in Lombardia, 3.100 non sono stati inclusi nel progetto di passaggio da Auchan a Conad. Inoltre negli ipermercati si prevede una riduzione della superficie di vendita che va dal 30 al 50%. I sindacati, poi, hanno aggiunto che nei negozi che sono già passati sotto Conad, i lavoratori si stanno lamentando in quanto sono peggiorate le loro condizioni di lavoro. E a rischio non sono solamente i dipendenti diretti, ma anche sedi, logistica e indotto.