di Manuela 9 Marzo 2020
Bar vuoto

A quanto pare anche i bar e ristoranti di Brescia hanno deciso di chiudere autonomamente a causa del Coronavirus. Più di settanta fra bar e ristoranti del centro storico di Brescia hanno deciso di tirare giù le serrande, di loro propria iniziativa. L’iniziativa ha lo scopo di tutelare la salute della gente. Visto che le autorità non si sono mosse in questa direzione, i titolari dei locali hanno stabilito tutti insieme di cessare le loro attività fino a quanto la situazione sanitaria non sarà tornata sicura.

Dopo giorni di consultazioni, baristi ristoratori di Brescia hanno deciso di chiudere le loro attività, ivi inclusi quei bar e ristoranti che, come da ordinanza, potevano rimanere aperti dalle ore 6 alle ore 18. Nonostante le conseguenze economiche di questa scelta, visto la gravità della situazione attuale, i titolari dei locali hanno ritenuto doveroso da parte loro contribuire evitando di sovraccaricare ulteriormente il sistema sanitario. I ristoratori hanno chiesto a tutti di limitare al massimo gli spostamenti.

I ristoratori di Brescia non sono certo gli unici ad aver preso una decisione simile: anche Massimo Bottura ha chiuso l’Osteria Francescana a causa del Coronavirus, idem dicasi per Signorvino (e tutti i marchi del gruppo Calzedonia fra l’altro).