Carne coltivata: negli USA le start-up premono per l’autorizzazione alla vendita

A proposito di carne coltivata: negli USA le varie start-up del settore premono con FDA e USDA per avere l'autorizzazione alla vendita.

carne

Si torna a parlare di carne coltivata perché negli USA le diverse start-up che si occupano di creare carne animale vera in laboratorio stanno premendo con FDA e USDA affinché concedano le autorizzazioni alla vendita nel paese, così come già succede a Singapore con la carne di pollo coltivata.

Le carni coltivate sono veri e propri prodotti animali realizzati però in appositi laboratori o stabilimenti produttivi commerciali. In questo momento il processo alla base di tali carni è parecchio costoso, ma secondo i ricercatori e gli imprenditori con il passare del tempo la produzione diventerà sempre più efficiente e meno costosa.

Secondo Josh Tetrick, co-fondatore e CEO della start-up Eat Just, per poter arrivare a un futuro in cui la carne coltivata sarà disponibile ovunque, dai ristoranti con stelle Michelin alle catene di fast-food, passando per i venditori ambulanti, ecco che sarà necessario avere non solo più investimenti, ma anche più leggi in merito.

Per questo motivo Eat Just e altre star-up similari, stanno lavorando per ottenere l’approvazione delle apposite norme per poter commercializzare e usare la carne coltivata negli Stati Uniti.

carne a tocchi

Secondo Nick Cooney di Lever VC, è verosimile che già quest’anno arriveranno le prime normative in merito. In altri paesi è già possibile vendere questo tipo di carne: a Singapore, per esempio, la carne coltivata di pollo di Eat Just ha ottenuto le prime approvazioni.

Tetrick ha poi ribadito che si tratta di carne vera, solo che, al posto di dover utilizzare animali, terra, acqua e distruggere foreste pluviali per ottenerla, ecco che tutto origina da una singola cellula animale, senza bisogno di avere per forza a disposizione l’animale vero e proprio: basta nutrire e far moltiplicare la cellula animale negli appositi bioreattori ed è fatta.

Il tutto serve anche a combattere il cambiamento climatico, venendo incontro alle esigenze dei consumatori. Le proteine alternative, inclusa la carne coltivata, sono uno dei sistemi utili per ridurre le emissioni prodotte dal nostro sistema alimentare.

Per ulteriori chiarimenti sulle differenze fra carne coltivata e carne vegetale, c’è sempre il nostro approfondimento in merito.