di Valentina Dirindin 23 Settembre 2020
troisgros

Si è spento a 92 anni il leggendario chef francese Pierre Troisgros, pioniere della nouvelle cuisine. Il suo contributo alla cucina moderna, insieme al fratello Jean, è stato di fondamentale importanza, con l’invenzione di piatti rimasti nella storia gastronomica internazionale come il “saumon à l’oseille”.

Una creazione imitata in tutto il mondo, e fonte di ispirazione per il rinnovamento culinario dell’alta gastronomia contemporanea. Troisgros è il terzo grande chef francese morto in due anni, dopo il suo amico di una vita, il celeberrimo Paul Bocuse, e lo chef più stellato del mondo, Joel Robuchon, entrambi scomparsi nel 2018.

Detentore dal 1968 del massimo riconoscimento della guida Michelin, le tre stelle, con la sua La Maison Troisgros, condotta insieme a suo figlio Michel, Troisgros ha trasformato una zona della Francia centrale in un luogo di pellegrinaggio per i gastronomi. Prima a Roanne, dove a lungo ha avuto sede il suo ristorante, poi, tre anni fa, nel vicino villaggio di Ouches, dove si è trasferito il ristorante di famiglia, in cui lo chef, sebbene lontano da tempo dai fornelli, continuava a essere una presenza fondamentale.

La guida Michelin lo ha definito “un gigante alla pari di Bocuse, con il quale ha rivoluzionato la cucina. “Il suo nome continuerà a brillare”, ha aggiunto.

[Fonte: France 24]