di Valentina Dirindin 17 Maggio 2019

Mezzo miliardo di dollari, anzi, per la precisione, 575 milioni: è questa la cifra con cui Amazon ha partecipato all’aumento di capitale di Deliveroo, la piattaforma di consegne a domicilio. Già a novembre 2018 Deliveroo aveva annunciato di essere alla ricerca di diversi milioni di dollari di capitale da parte degli investitori: con l’aumento di capitale fatto da Amazon (a capo di una cordata di investitori che comprende anche T. Rowe Price, Fidelity Management e Research Company e Greenoaks), la compagnia di home delivery fondata a Londra da Will Shu e Greg Orlowski fa sapere di aver raccolto in totale fino a oggi 1,53 miliardi di dollari.

Non male, per un mercato che, almeno sotto alcuni punti di vista, inizia a dare qualche segno di crisi, tra continue proteste dei riders e le difficoltà di un colosso del settore come Just Eat. Anche perché, proprio nel 2018, Amazon sembrava aver detto addio al settore delle consegne a domicilio, chiudendo dopo soli tre anni Amazon Restaurant, il suo servizio di delivery inglese.
Questo enorme investimento su Deliveroo, come fa notare il Business Insider, è in grado di cambiare l’assetto del mercato delle consegne a domicilio (non a caso, subito dopo l’annuncio dell’operazione, Just Eat è crollata in Borsa perdendo oltre il 10%), visto che dà a Will Shu tempo e denaro sufficiente a rafforzare la sua azienda a livello globale, nel tentativo di dare una spallata alla concorrenza. Il grande terreno di gioco è infatti ancora tutto da scoprire: sebbene Shu sia americano, Deliveroo deve ancora essere lanciato sygli Stati Uniti, un potenziale mercato gigantesco. Ed è proprio all’espansione che Deliveroo pensa con il nuovo investimento, con cui – scrive l’azienda in un comunicato – “contribuirà a: far crescere il team di ingegneri di Deliveroo con sede a Londra; ampliare la portata delle consegne di Deliveroo; portare nuove innovazioni nel settore del cibo, ad esempio attraverso le super cucine per il solo delivery “Edition”; sviluppare nuovi prodotti”.

[Fonte: Business Insider]