di Veronica Godano 13 Maggio 2020
mercato

In queste settimane ci siamo occupati di segnalare chi consegna cibo a domicilio tra ristoranti e negozi. L’abbiamo fatto per il Nord, il Centro e il Sud Italia, dando così voce a tutti quegli enti pubblici e ai cittadini privati che hanno lanciato piattaforme utili al Paese nella gestione del Coronavirus. Da oggi troviamo online anche Vadoalmercato.it, un sito gratuito dedicato ad ambulanti e piccoli produttori locali. Il progetto parte da Bergamo, proprio per supportare la comunità più colpita dall’emergenza sanitaria. L’obiettivo è quello di collegare i consumatori ai prodotti genuini dei mercati rionale e, al contempo, supportare la categoria degli ambulanti, fortemente penalizzata negli ultimi mesi.

“La piattaforma è pensata per far tornare al mercato i clienti di sempre – che magari sono anziani e, dunque, tuttora non escono per fare la spesa – e per aiutare gli ambulanti a raggiungere nuovi utenti come chi lavora la mattina e non può andare al mercato o chi è acquirente e-commerce abituale”, dichiara Elisabetta Giazzi, una delle 3 socie della startup.

L’azienda persegue anche un fine solidale, perché l’1% del valore di tutti gli acquisti effettuati nella provincia bergamasca è restituito al territorio grazie all’accordo con la Onlus Cesvi che supporta gli over 65 con pasti, mascherine e medicinali a domicilio.

“È solo il primo tassello: lavoreremo per costruire un progetto che permetta di portare anche formazione, infrastrutture e sostenibilità. L’obiettivo – conclude Giovanni Notarnicola, ideatore di ‘Vadoalmercato’ – è consolidare l’iniziativa sul territorio di Bergamo, estenderla poi provincia per provincia in Lombardia e replicarla in altre regioni”.

[Fonte: ItaliaFruit News]