Com’è il sushi – gelato barese venduto a New York

E’ possibile fondere lo sushi con il gelato? Secondo l’italianissimo Pasquale Ragone sì. Dalla piccola gelateria di Mola di Bari che gestiva con la madre, Ragone si è trasferito a New York e qui ha creato Gelarto, un locale che vende il gelato-sushi. L’idea è piaciuta così tanto che fra i clienti il locale annovera anche Emma Thompson, Sofia Coppola e Molly Shannon. Il locale si trova nell’East Village di Manhattan, New York: abbellito con sedie a forma di Vespa e poltrone ricavate da vecchie Fiat 500, ecco che la gelateria a conduzione italiana propone questo insolito connubio fra sushi e gelato.

Gelato - sushi

Gelarto: storia del sushi-gelato

Ma che cos’è il sushi-gelato? Si tratta di un’idea di Ragone: è una pasta per biscotti servita cruda, ornata con gelato. Il gelato-sushi è piaciuto oltreoceano e così Ragone lo ha fatto conoscere anche a Eater, Food Network, Mashable, Thrillist e Insider Food. Tutto nasce quando Ragone frequentava l’università: complice una piccola gelateria disponibile a Mola, dopo aver fatto una necessaria gavetta di qualche mese per imparare l’arte del gelato, ecco che Ragone apre la sua gelateria a Mola.

Confezione di gelato-sushi

Nel 2016, però, arrivano proposte da New York e Ragone decide di fare il salto. Arrivato negli Stati Uniti, dapprima si è dedicato ai dessert shops. Si tratta di locali tipici degli Stati Uniti: qui si trovano ricette e dolci che partono da torte e dolci classici, ma rivisitati in maniera originale. Ed è qui che nasce l’idea del gelato-sushi, che ha portato alla nascita di Gelarto.

Un’idea vincente a quanto pare, visto che gli americani apprezzano la qualità del gelato italiano. Se poi, oltre alla qualità, abbiamo una confezione originale e divertente, ancora meglio.

Gelarto, gelato-sushi

[Crediti Foto | Bari.Repubblica.it]

Avatar Manuela

25 Marzo 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Gianfrancesco ha detto:

    In realtà il gelato sushi è stato proposto per la prima volta anni fa da Filippo Novelli…