Coronavirus: la pizza di Eataly sostiene l’Ospedale Sacco di Milano

La pizza di Eataly sostiene l'Ospedale Sacco di Milano nella sua lotta contro l'epidemia di Coronavirus con il progetto di raccolta fondi Pizza buona 2 volte.

Eataly pizza

La pizza di Eataly sostiene l’Ospedale Sacco di Milano nella sua lotta contro l’epidemia di Coronavirus grazie al progetto di raccolta fondi “Pizza Buona 2 Volte”. Dal 9 al 31 marzo le dieci Pizzerie di Eataly organizzeranno una raccolta fondi: per ogni pizza venduta, Eataly devolverà 1 euro all’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano. Le pizze saranno quelle classiche di Eataly, realizzate usando farine biologiche, con 50 ore di lavorazione, alta idratazione e leggerezza.

Le donazioni verranno usate per acquistare attrezzatura necessaria ai reparti che sono maggiormente coinvolti nell’emergenza attuale:

  1. Unità Operative di Malattie Infettive del professor Massimo Galli e del dottor Giuliano Rizzardini
  2. Terapia Intensiva del dottor Emanuele Catena

Nicola Farinetti, Amministratore Delegato di Eataly, ha spiegato che Pizza Buona 2 Volte è il modo dell’azienda per reagire a questa situazione molto seria. Eataly ha voluto ideare una piccola, ma possibile soluzione che fosse alla sua portata per aiutare. La buona pizza è uno dei simboli della cultura enogastronomica e mangiarla fa parte della tradizione. E questa buona pizza ora diventa buona 2 volte perché sostiene anche l’Ospedale Sacco.

Nicola Farinetti

L’iniziativa Pizza Buona 2 Volte sarà attiva in tutti i ristoranti Pizza&Cucina e all’interno degli store Eataly di:

  • Milano Smeraldo
  • Torino Lingotto
  • Roma Ostiense
  • Pinerolo
  • Genova
  • Trieste
  • Firenze
  • Piacenza
  • Forlì
  • Bari

Pizza Eataly

Eataly