di Manuela 10 Ottobre 2019
farro

Ancora un richiamo proveniente dal sito Salute.gov. Questa volta di tratta della Farina di farro integrale Lo Conte. Sull’avviso di richiamo si legge che il motivo del ritiro dal commercio è il rischio presenza di allergeni non dichiarati in etichetta. La data di pubblicazione del richiamo sul sito è il 10 ottobre 2019, mentre sull’avviso apprendiamo che la data del richiamo vera e propria risale al 5 ottobre 2019.

La denominazione esatta di vendita è Farina di farro integrale, il marchio del prodotto è Lo Conte e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Ipafood. Il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è Ipafood, mentre il nome del produttore è Ipafood SRL con sede dello stabilimento in via Taverna Annibale a Frigento (AV).

Il lotto di produzione interessato dall’avviso di richiamo è il numero 18339, con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 31 dicembre 2020 e peso di vendita di 400 grammi.

Andando a leggere il motivo del richiamo, apprendiamo che tutto è stato causato dalla presenza di soia non dichiarata in etichetta. Nelle avvertenze, pertanto, si avvisano le persone allergiche alla soia di non mangiare il prodotto e di restituirlo presso il punto vendita.

[Crediti | Salute.gov]