di Valentina Dirindin 27 Maggio 2019
kinder-ice

Ferrero si prepara alla stagione estiva, acquisendo la maggioranza della società spagnola produttrice di gelati Ice Cream Factory Comaker (Icfc). Una strategia di espansione, quella di Ferrero, di cui c’erano già stati ampi segnali: ad esempio, l’acquisto del business dei biscotti, degli snack alla frutta, dei gelati e delle crostate di Kellog’s, la multinazionale americana amata da oltre cento anni soprattutto per i cornflakes. Prima di questa operazione (da 1,3 miliardi di dollari) era arrivata anche, circa un anno fa, la partnership con Unilever per la produzione di gelati a marchio Kinder, come il Kinder Ice Cream Stick, il Kinder Ice Cream Sandwich e il Kinder Bueno Ice Cream.

Oggi Ferrero prosegue la sua espansione nel mondo della grande distribuzione dolciaria acquisendo la maggioranza di Ice Cream Factory Comaker (Icfc), prima produttrice spagnola nel settore dei gelati. L’azienda,  fondata nel 2003 da Guillermo Lamsfus Bravo, ha un fatturato di 125 milioni di euro, realizzato principalmente all’estero attraverso il “private label”, la produzione di prodotti per conto terzi.

“Ferrero è costantemente in cerca di nuove opportunità di investimento in diverse categorie di prodotti, nell’ottica dell’impegno del gruppo di soddisfare le richieste dei consumatori” dicono le dichiarazioni ufficiali riportate da La Stampa. “La famiglia Lamsfus manterrà una partecipazione all’interno di Icfc e Guillermo Lamsfus Bravo continuerà a gestire la società con il ruolo di direttore generale”.

[Fonte: La Stampa]