Ferrero compra Kelsen, i biscotti danesi

Ferrero, tramite la ditta belga Cth di sua proprietà, ha acquisito dalla Campbell (zuppe in scatola) la Kelsen, ditta produttrice dei biscotti danesi.

La Ferrero compra la Kelsen, ditta produttrice dei famosi biscotti danesi. Detta così è molto semplice, ma la storia è un po’ più complessa. Ad acquisire la Kelsen e i suoi celebri biscotti al burro sarà la Cth, azienda belga controllata dal colosso dolciario di Alba, il quale ultimamente si è dato allo shopping sfrenato: da poco ha anche acquisito i gelati confezionati di Ice Cream Factory Comaker. La Kelsen, a sua volta, appartiene al gruppo americano Cambpell, quello diventano molto noto anche per via dell’opera Campbell’s Soup Cans di Andy Warhol. Insomma, l’azienda delle zuppe in scatola per intenderci. Stranamente si sa anche già l’importo di questa transazione: è di circa 300 milioni di dollari.

A dare l’annuncio è stato un comunicato stampa ufficiale della Campbell. Grazie a questa acquisizione, la Cambpell potrà provare a ridurre i suoi debiti. La Kelsen, con sede a Nørre Snede, ha, al momento, circa 400 dipendenti e fra i suoi principali marchi annovera Royal Dansk e Kjelsens. Nel corso dell’ultimo anno, la Kelsen ha ottenuto utili per circa 157 milioni di dollari, essendo oltretutto distribuita in più di 100 paesi. Pensate che, soprattutto i marchi Royal Dansk e Kjeldsens, sono fra i leader del mercato dei biscotti assortiti soprattutto in paesi come Stati Uniti, Cina e Hong Kong.

Ma l’acquisizione pare che non finirà qui (anche se le condizioni di chiusura e approvazioni andranno avanti per almeno altri due mesi). Infatti sta andando avanti anche il processo per vendere il resto della Campbell international (è sempre il medesimo comunicato stampa a dirlo). Ricordiamo, poi, che alla Campbell, per ora, appartiene anche Arnott’s, altra celebre azienda che produce biscotti e snack.

Avatar Manuela

12 Luglio 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento