Ferrero ha acquisito i gelati americani del gruppo Wells

Ancora acquisti per Ferrero: l'azienda della Nutella ha appena acquisito il gruppo americano Wells, con tutti i suoi marchi di gelati.

Nutella e Ferrero

Ancora tempo di acquisti per la Ferrero, questa volta pre-natalizi a quanto pare: l’azienda della Nutella (e non solo), infatti, ha appena acquisito i gelati americani del gruppo Wells. E fra di essi spiccano anche marchi noti come Blue Bunny, Blue Ribbon Classics, Bomb Pop e Halo Top.

Alla Ferrero i gelati Wells

gelato

Un comunicato stampo ha fatto sapere che questa acquisizione fa parte di un più ampio piano della Ferrero volto a crescere nella categoria dei gelati. Il gruppo Wells si configura come la più grande azienda di gelati a conduzione famigliare del mondo. Fondata nel 1913, in origine era una semplice azienda di consegna specializzata in prodotti lattiero-caseari.

Ma adesso Wells è cresciuta e detiene alcuni dei marchi di gelato più noti negli Stati Uniti. La nota stampa ha spiegato che Wells Enterprises continuerà a rimanere un’azienda autonoma, mantenendo i propri uffici a Le Mars, nello Iowa. Le attività produttive, invece, proseguiranno come al solito nei locali di Le Mars, nello Iowa, di Henderson, in Nevada e di Dunkirk, a New York.

LEGGI ANCHE Giovanni Ferrero è più ricco di Mark Zuckerberg: Nutella batte Facebook

A seguito della chiusura dell’acquisizione, ecco che Mike Wells, discendente della famiglia fondatrice e attuale amministratore delegato, nonché Chief engagement officer, rimarrà nel ruolo di consulente in modo da dare continuità durante la transizione e mantenendo intatto il suo ruolo attivo nella cittadina di Le Mars. Liam Killeen, invece, che al momento ricopriva il ruolo di presidente di Wells, diventerà amministratore delegato al posto di Mike. Pare anche che il team attuale di manager rimarrà tutto al suo posto.

In teoria la transazione dovrebbe terminare già a inizio 2023. Per quanto riguarda cifre e importi di tale acquisizione, al momento non sono stati resi pubblici.

Ferrero si sta impegnando davvero molto nel tentativo di espandersi in Nord America. Tutto era iniziato già nel 2017 quando aveva acquisito Fannie May, un’azienda dolciaria che prima apparteneva a Nestlé USA. Sempre nel 2017, poi, aveva anche acquisito la Ferrara Candy Company, azienda molto nota negli Stati Uniti in quanto produce le caramelle a marchio Nerds, Trolli, Sweet-tarts e anche Black Forest. L’anno successivo, invece, aveva deciso di acquisire il ramo biscotti e snack alla frutta di Kellog.

Ricordiamo anche che, da poco, Ferrero ha deciso di investire ben 214 milioni di dollari in un nuovo impianto di Kinder Bueno in Illinois, mentre a luglio aveva aperto un Innovation Center a Chicago (in modo da avere più spazio per gli uffici e i team creativi).

ferrero