di Valentina Dirindin 13 Settembre 2019

C’era stato un momento in cui si era temuto il peggio per le sorti di Lido 84, ristorante “da tenere d’occhio” per la 50 Best Restaurants 2019 che, come vi avevamo raccontato qualche tempo fa, rischiava lo sfratto dalla sua location, di proprietà del Comune di Gardone Riviera e quindi rimessa a bando.

Ora Riccardo Camanini, lo chef stellato Michelin di Lido 84 e il suo staff possono tirare un sospiro di sollievo (e così tutti i clienti preoccupati di perdere l’occasione di andare in uno dei ristoranti che più abbiamo apprezzato nel 2019): Lido 84 resta infatti dov’è, e il pericolo sfratto è stato scongiurato.

Nessuna scorciatoia burocratica: il contratto d’affitto era scaduto, ed è effettivamente finito all’asta. Tuttavia, quella di Camanini è risultata essere la migliore offerta per il bando di locazione pervenuta al Comune, e quindi si è di nuovo aggiudicato il contratto.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma resta la perplessità su una vicenda che a tratti ha dell’incredibile: possibile che il Comune non si sia posto la questione del danno d’immagine ed economico che avrebbe comportato per la comunità tutta perdere un luogo d’attrazione come quello che è uno dei ristoranti italiani del momento?

[Fonte: Bresciaoggi]