di Manuela 27 Maggio 2020
mcdonald's

McDonald’s ha deciso di spiegare perché ha scelto di togliere piatti popolari dal menu dopo la riapertura. Con la riapertura graduale dei ristoranti, alcuni fan di McDonald’s potrebbero essere stati rimasti delusi dal fatto di scoprire che non possono più ordinare la loro voce preferita del menu.

E’ stato il ceo Paul Pomroy a spiegare il perché di questa decisione. Durante la sua riapertura graduale, McDonald’s ha superato vari step: asporto, take away, drive-thru, locali a misura di distanziamento sociale… Tuttavia una delle cose di cui i clienti un po’ il tutto il mondo si sono resi conto che alcune voci del menu erano scomparse.

Paul Pomroy ha spiegato che quando si è trattato di decidere del menu per la riapertura, hanno optato per togliere tutti gli elementi che potevano essere difficili da preparare per lo staff mantenendo le distanze sociali in cucina. Fra di essi, per esempio, c’erano i frullati e i wrap. Si tratta di due voci del menu che creano traffico aggiuntivo in alcune parti della cucina, il che crea maggiori problemi di sicurezza.

Ovviamente Pomroy sa benissimo che questa scelta potrebbe deludere molti clienti, ma è confida nella comprensione altrui: restrizioni e misure di sicurezza hanno modificato la vita di tutti noi, dobbiamo solamente adattarci ad esse e pensare che tutto quanto è fatto per garantire la sicurezza di clienti e personali.

Sempre per lo stesso motivo, McDonald’s nei suoi locali aveva deciso di chiudere le postazioni self-service.

[Crediti |LiverpoolEcho]