di Manuela 1 Luglio 2020
mele trentino

Nuova Indicazione Geografica Protetta per l’Italia: la GU europea ha ufficialmente pubblicato la registrazione delle Mele del Trentino Igp nell’apposito registro europeo delle denominazioni di origine e indicazioni geografiche protette (meglio note come Dop e Igp) e delle Specialità tradizionali garantite (Stg) contro falsi e imitazioni.

Nella registrazione, fra le motivazioni addotte per tale inserimento, c’è anche il fatto che l’Esecutivo UE ha riconosciuto il legame che collega le Mele del Trentino Igp con la loro zona geografica di produzione. Questa eccellenza italiana, infatti, viene prodotta solo ed esclusivamente sui terreni della Provincia autonoma di Trento.

Tale legame, fra l’altro, è basato anche sulla reputazione del prodotto, collegata a sua volta a una lunga storia che ha condotto alla nascita di rapporti ben saldi con i consumatori i quali apprezzano i peculiari aspetti qualitativi e distintivi di questo rosso frutto, capendo anche il perché degli eventuali maggiori prezzi di acquisto.

Questo è un periodo d’oro per le Igp italiane: da poco, infatti, era stata anche pubblicata nella Gazzetta Ufficiale europea la domanda di registrazione Igp per un’altra famosa eccellenza del nostro territorio, il Limone dell’Etna Igp, mentre a fine 2019 era toccato all’Olio di Puglia essere iscritto nell’apposito registro delle Igp.