di Manuela 16 Novembre 2020
supermarket

Dopo la grigliata al parco di Ravenna, dopo il bar sanzionato ad Ancona, è il turno del mini market multato a Mestre: l’Aumai Market era aperto nonostante l’ordinanza anti Coronavirus e aveva già battuto 244 scontrini quando i Carabinieri sono arrivati in loco. Ovviamente il gestore del locale è stato multato.

In Veneto, da questo sabato, grazie all’ordinanza regionale, durante i weekend devono essere chiusi i centri e parchi commerciali. Tuttavia a Mestre, in via Pionara, nella zona commerciale, l’Aumai Market continuava a stare aperto, in aperta violazione delle regole anti Coronavirus.

In zona tutti i negozi e market erano chiusi, ma non l’Aumai Market: al suo interno c’erano decine di clienti. Ricordiamo che è vietata l’apertura dei grandi e medi esercizi di vendita di merce non alimentare nel weekend. Per questo motivo, i Carabinieri hanno subito notato che quel mini market, nel quale non si vendeva cibo, era ancora aperto, nonostante tutti i negozi vicini fossero regolarmente con le serrande abbassate.

Arrivati sul posto, dunque, hanno subito bloccato le vendite (il gestore aveva servito già 244 clienti) e hanno chiesto ai clienti di uscire subito. Il gestore, di nazionalità cinese, è poi stato identificato e multato come previsto dalla normativa vigente.

1