di Manuela 3 Giugno 2020
hamburger

A quanto pare in Europa l’Incredible Burger vegano di Nestlè sarà costretto a cambiare nome: diventerà il Sensational Burger. Tutto per colpa di una protesta di Impossibile Foods che ha lamentato il fatto che il nome era troppo simile al suo Impossibile Burger e avrebbe creato confusione.

A dare ragione a Impossibile Foods è stato un tribunale olandese, il quale ha accolto il ricorso dell’azienda statunitense in procinto di far sbarcare il suo Impossibile Burger in Europa. Lo scorso ottobre Impossibile Foods ha iniziato la procedura di richiesta all’autorità di sicurezza alimentare di Bruxelles per far entrare i suoi prodotti nella UE.

Mentre Impossibile Foods aspettava che l’Europa approvasse l’uso degli ingredienti geneticamente modificati dei suoi hamburger (soprattutto per quanto riguarda leghemoglobina di soia), ecco che ad aprile 2019 Nestlè procedeva con il lancio del suo Incredible Burger a marcio Garden Gourmet.

In precedenza, nel 2018, c’era stato un tentativo da parte di Nestlè di collaborare con Impossibile Foods, solo che poi, a fine 2018, la stessa Nestlè aveva annunciato che avrebbe lanciato un prodotto tutto suo, l’Incredibile Burger. Il tribunale olandese, sulla base di questi fatti, ha decretato che la scelta del nome fatta da Nestlè fosse un tentativo di offuscare l’avvento di Impossibile Foods nei mercati europei: il nome era troppo simile fra i due prodotti (Incredibile Burger vs Impossibile Burger).

Da parte sua la Nestlè ha fatto sapere di essere delusa da questa sentenza provvisoria: secondo l’azienda tutti devono poter usare termini descrittivi come “incredibile” quando parlano della qualità di un prodotto. Ovviamente adesso rispetteranno questa decisione e modificheranno il nome in Sensational Burger, ma nel frattempo faranno anche ricorso.