Niko Romito: “risorse pubbliche usate per iniziative spot”, secondo il consigliere

Fa discutere il finanziamento di un milione e mezzo di euro al Campus di Niko Romito, stavolta attaccato dall'ex consigliere Maurizio Acerbo.

niko romito

Sono passate circa 24 ore da quando vi abbiamo dato la notizia che il Consiglio Regionale dell’Abruzzo ha definito “strategico” il finanziamento di 1,5 milioni di euro per il Campus Ricerca e Alta Formazione di Niko Romito, quando ecco che sorgono nuovamente alcune polemiche, questa volte mosse dall’ex consigliere della Regione Maurizio Acerbo che critica appunto l’impiego delle risorse pubbliche.

niko-romito-campus-castel-sangro

Commentando dunque la scelta unanime del Consiglio Regionale, Acerbo sottolinea con un certo sbigottimento come un finanziamento di questo tipo accada in una Regione “che ha fatto morire vari centri di ricerca pubblici regionali”. E ancora: “Trovo anche una pezza a colori che l’opposizione chieda di finanziare solo un Istituto Alberghiero pubblico, guarda caso del collegio provinciale della presentatrice pentastellata”.

“Si tratta dell’ennesima dimostrazione che c’è una classe dirigente incapace di progettare e programmare che usa le risorse pubbliche per fare iniziative spot a spese del contribuente”, si legge nella medesima nota scritta dell’ex consigliere, che si fa premura di spiegare che non voglia certo imputare la colpa a Romito, benché “le leggi ad personam non sono accettabili. E sono sicuro che Romito con le sue capacità imprenditoriali i fondi poteva facilmente procurarseli sul mercato o rivolgersi al sistema creditizio”.