Ovetti Kinder: sospetto caso di Salmonella a Ravenna, bimbo ricoverato dopo averlo mangiato

A Ravenna un bambino è stato ricoverato con diagnosi di Salmonellosi: poco prima aveva mangiato degli Ovetti Kinder.

ovetto kinder

Secondo quanto rivelato dal Corriere della Romagna, a Ravenna un bambino sarebbe stato ricoverato con diagnosi di Salmonellosi: il bimbo si sarebbe sentito male dopo aver mangiato un Ovetto Kinder.

I genitori del 12enne hanno spiegato che circa due settimane prima avevano acquistato una confezione da tre di Ovetti Kinder in un supermercato di Ravenna. La settimana scorsa il bambino aveva mangiato un ovetto, mentre un secondo era stato mangiato dalla sorellina più piccola.

Entrambi hanno manifestato i medesimi sintomi:

  • febbre alta
  • diarrea
  • dolore addominale

Ferrero salmonella nei Kinder chiuso lo stabilimento belga di Arlon

Solo il bambino, però, è stato ricoverato in ospedale a Ravenna: qui è stato sottoposto ad analisi ed ecco che gli è stata diagnosticata la Salmonellosi. La sorellina, invece, non ha fatto esami, per cui per lei nessuna diagnosi.

A seguito dell’accaduto, sono scattati i necessari protocolli sanitari e sono intervenuti i Carabinieri dei Nas di Bologna. Inoltre i genitori hanno presentato un esposto: al momento l’ultimo Ovetto Kinder rimasto è stato sequestrato e sottoposto ad indagini.

Se ricordate, in questi ultimi giorni era stato chiuso lo stabilimento Ferrero di Arlon, in Belgio, a causa di una contaminazione da Salmonella in alcuni prodotti Kinder. Inizialmente gli Ovetti Kinder prodotti ad Arlon erano stati ritirati in Inghilterra e in Irlanda, in quanto provenienti dallo stabilimento che poi è stato chiuso.

Successivamente anche in Italia sono stati ritirati alcuni prodotti Kinder, ma non gli ovetti classici in quanto, tecnicamente, prodotti in altri stabilimenti. Questo, dunque, potrebbe essere il primo caso di Salmonellosi in Italia collegato a prodotti Kinder, anche se bisogna ancora attendere l’esito degli esami per avere la conferma o la smentita.

Dal canto suo, l’ufficio stampa della Ferrero ha fatto sapere che per ora non hanno commenti da fare in quanto rimangono in attesa degli accertamenti effettuati dalle autorità competenti.