di Manuela 14 Settembre 2020
ortofrutta

Ricordate il focolaio dell’azienda ortofrutticola scoppiato a Polignano? Ebbene, ora sono saliti a 121 i positivi al Coronavirus. Il problema è che il focolaio non è più limitato solo ai dipendenti dell’azienda Sop, ma ci sono settanta positivi fra residenti in città.

I dati riportati dall’epidemiologo Pirluigi Lopalco, consulente dell’apposita task force per l’emergenza Coronavirus nella regione Puglia, ha spiegato che sui circa 18.000 abitanti di Polignano a Mare, sono settanta i positivi in città, collegati al focolaio dell’azienda ortofrutticola.

All’inizio nell’azienda erano stati eseguiti 273 tamponi che avevano permesso di scoprire 108 positivi (praticamente quasi la metà dei lavoratori). Successivamente, fra mercoledì 9 settembre e venerdì 11 settembre, a Polignano sono stati fatti altri 338 tamponi presso l’apposita area allestita dalla Protezione Civile nelle vicinanze dello stadio comunale: da qui erano emersi altri 13 contagi.

In totale, dunque, i casi finora accertati sono 121, di cui settanta in città, ma i numeri potrebbero essere destinati a salire ulteriormente in quando il Dipartimento di Prevenzione, dopo un’ispezione aziendale interna, ha deciso di far fare il tampone ad altri 200 dipendenti esterni allo stabilimento, ma coinvolti nella raccolta alimentare.

Chissà se anche Raffaele Fitto e Giorgia Meloni sono stati invitati a fare il tampone visto che poco prima che scoppiasse il focolaio avevano fatto visita all’azienda ortofrutticola senza indossare le mascherine di protezione?