di Manuela 13 Ottobre 2020
formaggio

Dopo il richiamo dei giorni scorsi di un lotto della Raschera Dop di Caseificio Ceirano – Villosio, ecco che sul sito Salute.gov è comparso un nuovo avviso di richiamo relativo anche a un lotto del formaggio Raschera Dop di Rognoni, sempre a causa di un rischio microbiologico. In questo caso la data di pubblicazione dell’allerta è del 12 ottobre 2020, tuttavia sull’avviso effettivo è riportata la data del 9 ottobre 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto ritirato è Raschera Dop, il marchio del prodotto è Rognoni e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Rognoni Umberto srl. Il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è IT03458CE (presente sull’etichetta del riconfezionato), mentre il nome del produttore è Caseificio Ceirano Villosio (marchio di identificazione IT01319CE sulla forma) con sede dello stabilimento in via Principe Amedeo 14 a Scarnafigi (CN).

Il numero di lotto di produzione ritirato dal commerio è 20254 con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 10 gennaio 2021, mentre l’unità di vendita è relativa alle forme intere.

Il motivo del richiamo è la presenza di Salmonella brandenburg. Nelle avvertenze i consumatori sono pregati di restituire presso il punto vendita di acquisto il prodotto Raschera Dop contrassegnato dal lotto numero 20254 (non è specificato nelle avvertenze di non consumarlo se lo si ha in casa, ma è implicito nel richiamo).