di Manuela 22 Luglio 2019
Banane

Nei supermercati Iceland del Regno Unito torna l’imballaggio di plastica per le banane. Come riportato da Metro.co.uk, la nota catena di supermarket ha dovuto fare retromarcia sulla questione plastica negli alimenti. Mentre tutto il mondo cerca di ridurre il confezionamento con la plastica, Richard Walker di Iceland ha ammesso di essere stato costretto a reintrodurre l’imballaggio di plastica per le banane nei supermercati: le vendite erano drasticamente diminuite. Il che, forse, spiega perché i supermercati in generale si ostinano a vendere frutta e verdura con la plastica.

Anche i supermercati Iceland avevano provato ad adeguarsi al resto del mondo per quanto riguarda la campagna plastic free. Così avevano sostituito la plastica degli imballaggi delle banane nei supermercati con delle più ecologiche fascette di carta. Ma i clienti non hanno gradito il cambiamento, le vendite sono calate del 20% nel corso di soli tre mesi e si è reso necessario ripristinare la plastica.

Ai clienti della catena, i prodotti sfusi e gli imballaggi alternativi non sono piaciuti per niente. Tuttavia Richard Walker, non si arrende: anche se il gruppo ha ancora una “montagna da scalare”, continuerà la sua sfida per cercare metodi per eliminare la plastica dai propri prodotti entro il 2023.

Proprio in questa settimana è previsto il lancio di un nuovo packaging per le banane senza plastica: il test verrà fatto in 20 negozi a partire dal 24 luglio. Bisognerà vedere come gli inglesi affronteranno questa nuova variante.

[Crediti | Metro.co.uk]