di Manuela 4 Febbraio 2021
sileri

Pierpaolo Sileri torna a parlare di ristoranti. Il viceministro alla Salute, dopo aver chiesto che i ristoranti riaprano la sera con l’avanzare delle vaccinazioni, ora propone di riaprirli con uno stop and go da fine febbraio.

Secondo Sileri, da fine febbraio si potrebbero riaprire i ristoranti la sera con uno stop and go, ma lasciando sempre le ore 22 come coprifuoco (anche se specifica che a lui questa parola non piace).

Il viceministro ha sottolineato durante un’intervista a Porta a porta che si tratta di una sua personalissima opinione in quanto esiste un Comitato tecnico-scientifico apposito che fa le sue valutazioni e che si occupa di gestire questi aspetti della pandemia da Coronavirus.

Secondo Sileri con il progredire dell’immunità e della campagna vaccinale, si potrebbero riaprire cinema, teatri e altre strutture similari, seppur con controlli rigidi e misure anti assembramento: controllo della temperatura, una fila sì e una no, posti assegnati… E questo tenendo sempre conto che bisognerà essere pronti a intervenire se dovesse scattare una variabile nella situazione che richieda di agire tempestivamente.

Anche Sileri, dunque, come Giuseppe Ippolito dello Spallanzani parla della riapertura di ristoranti, cinema e teatri, anche se la proposta di Ippolito era leggermente diversa: il direttore scientifico del nosocomio di Roma, infatti, ha proposto che ristoranti, musei, cinema, teatri e aerei siano accessibili solo a chi ha fatto il vaccino (ovviamente una volta che sarà disponibile per tutti).