di Manuela 15 Luglio 2020
burgez

A Roma apre BurgeZ, l’hamburger più “schifoso” d’Italia, almeno a dare retta a una loro precedente pubblicità. Dopo Milano (8 punti vendita) e Torino, adesso tocca alla capitale ospitare questo nuovo locale dell’hamburgeria che sta sfidando nomi famosi come McDonald’s e Burger King.

L’occasione è propizia, vista anche la collaborazione recente con il cantante romano Coez (di cui sta per uscire il suo ultimo album). Per chi non lo conoscesse, BurgeZ è il primo fast food di qualità in Italia: nato nel 2016, utilizza 100% carne italiana fornita da produttori nostrani. Il pane, invece, arriva dall’America, mentre non mancano patatine e le salse BurgeZ dalla ricetta segreta.

Ma BurgeZ si è fatto anche conoscere per una campagna di marketing decisamente fuori dagli schemi: un fast food che pubblicizza come il creatore dell’hamburger “più schifoso” è decisamente insolito. E come dimenticare il criticatissimo annuncio di lavoro dove BurgeZ cercava donne filippine perché le italiane “hanno il moroso” e non hanno voglia di lavorare?

Ma torniamo all’apertura romana: l’inaugurazione si terrà sabato 18 luglio in via Leonina 82, nel Rione Monti. Ma non è finita qui: a Roma fra il 2020 e il 2021 verranno aperti 8 punti vendita, il prossimo dovrebbe essere quello in zona Piazza Bologna.

Se deciderete di partecipare all’inaugurazione, vi ricordiamo che dal 14 luglio è in vigore il nuovo DPCM anti Coronavirus: nei luoghi al chiuso è obbligatoria la mascherina (nei ristoranti non quando si è seduti ai tavoli, ma sì quando ci si alza dal tavolo per andare da qualsiasi parte o quando si entra nel locale e all’esterno quando non si riesce a garantire la distanza di sicurezza), il distanziamento interpersonale di 1 metro e evitare gli assembramenti anche quando si è in coda.