di Manuela 14 Agosto 2020
polizia

A Savona la Polizia municipale e l’Asl hanno chiuso un negozio di alimentari a causa di diverse irregolarità. Fra di esse anche la presenza di alimenti scaduti da mesi e in un caso da anni. Il negozio di alimentari in questione è il Martin, situato in via XX Settembre.

A seguito di un controllo eseguito tramite un’operazione congiunta fra Polizia municipale e ispettori dell’Asl, al titolare del negozio di alimentari, bevande, spezie e frutta esotica sono state contestate le seguenti irregolarità:

  • condizioni igieniche precarie
  • prodotti in vendita scaduti da mesi e, in un caso, dal 2018

Per questi motivi è stata disposta la chiusura immediata e temporanea dell’attività: il negozio potrà riaprire solamente quando in tutti locali sarà stata effettuata una pulizia approfondita, sanificazione e anche derattizzazione. Inoltre al titolare del negozio è stata comminata anche una multa del valore di 7mila euro.

Ovviamente la Polizia municipale ha provveduto a sequestrare subito un’ottantina di prodotti scaduti: si trattava soprattutto di surgelati, succhi di frutta, spezie e anche formaggi.

Non è certo un buon momento per Savona: la città non ha fatto in tempo a riprendersi dal focolaio di Coronavirus del Best Sushi, che subito è scoppiato un nuovo focolaio a seguito di una grigliata fra amici.