di Manuela 28 Gennaio 2021
magic box

Nuova iniziativa dell’app danese Too Good To Go in merito allo spreco alimentare: adesso arriva anche la Magic Box con cibo a sorpresa. Tutto ciò è stato reso possibile grazie alla collaborazione con Croce Rossa, Altroconsumo e tantissime aziende del settore agroalimentare (e non solo).

A Milano è stato creato un hub per raccogliere le eccedenze delle aziende e creare delle Magic Box, delle buste anti spreco che contengono cibo a sorpresa. Queste buste saranno in formato maxi e potranno essere comprate a prezzi scontati.

Oltre a Croce Rossa e Altroconsumo, sono più di 15 le aziende che hanno deciso di aderire a tale iniziativa, soprattutto in vista della Giornata Nazionale di prevenzione dello speco alimentare del 5 febbraio prossimo. Fra le aziende abbiamo:

  • Birra Peroni
  • Carrefour
  • Chi è il padrone? La Marca del consumatore
  • Cirfood
  • Danone
  • Fruttagel
  • Granarolo
  • Gruppo Montenegro
  • Gruppo VéGé
  • IKEA
  • Kraft-Heinz
  • Mare Aperto
  • Naturasì
  • Nestlé
  • Raspini Salumi
  • Salumi Pasini
  • Unilever
  • Wami

Il Patto contro lo Spreco Alimentare prevede la nascita di un’alleanza fra aziende, supermercati e enti per cercare di limitare gli sprechi alimentari in tutti i livelli della filiera agroalimentare. Per fare questo bisognerà agire su cinque punti chiave:

  1. Etichetta Consapevole
  2. Azienda Consapevole
  3. Consumatore Consapevole
  4. Supermercato contro lo Spreco
  5. Fabbrica contro lo Spreco

Ma come funzionerà il tutto all’atto pratico? Too Good To Go spiega che un’apposita struttura logistica raccoglierà i prodotti invenduti delle aziende, evitandone così lo spreco. Questi prodotti verranno poi usati per confezionare le Magic Box XL, acquistabili a prezzi scontati sull’app e ritirabili poi presso i pick up appositi, pronte per essere consegnate a chi ne ha bisogno.

E infatti parte di queste risorse alimentari verranno destinate alla Croce Rossa Italiana, nell’ottica anche di aiutare chi è rimasto gravemente danneggiato dalla crisi economica scatenata dalla pandemia da Coronavirus.