di Manuela 4 Maggio 2020
grigliata

E’ successo di nuovo, ma questa volta a Taranto: le forze dell’ordine hanno scoperto una grigliata abusiva nonostante il Coronavirus. Multati i partecipanti per non aver rispettato le norme anti assembramento, ma qualcuno è scappato.

Puntuale dopo ogni weekend, arriva la notizia di un barbecue non autorizzato da qualche parte. Che sia nel cortile di un condominio o nel cortile del carcere di Firenze, il fattaccio è sempre lo stesso: gruppetto di persone che si riunisce per fare una grigliata in barba alle norme anti Coronavirus, arrivo della polizia e multe a raffica ai furbetti.

Questa volta ci troviamo nel quartiere Salinella di Taranto. Gli agenti delle volanti della Questura sono stati allertati da una segnalazione: un gruppo di persone si era riunito per fare un barbecue, non pensando minimamente alle potenziali conseguenze di quel gesto sconsiderato (traduci con: basta un asintomatico e parte un bel focolaio).

Arrivati sul posto, gli agenti si sono trovati di fronte a parecchie persone che stavano allegramente partecipando alla grigliata. Ovviamente gli agenti hanno subito interrotto il barbecue. Alcuni partecipanti, ben consci del fatto di star infrangendo le norme anti diffusione Covid-19, sono scappati e si sono dileguati fra le case vicine. Tre, invece, sono stati fermati e multati.