Torino, cosa ci sarà nel nuovo Mercato Centrale: tutte le botteghe

Segnatevi questa data: il 3 aprile 2019 apre ufficialmente il Mercato Centrale di Torino. Il Mercato è stato realizzato all’interno del PalaFuksas (Porta Palazzo) e sarà suddiviso su tre piani, per un totale di 4.500 metri quadri. 28 gli spazi dedicati al cibo, senza dimenticare gli eventi collaterali, le varie attività culturali e anche formative.

Il Mercato Centrale vero e proprio si troverà al piano terra: qui avranno spazio le botteghe e i prodotti gastronomici che rendono tale il Piemonte. E non solo: se la memoria non ci inganna, il format del Mercato Centrale si adatta molto ai luoghi in cui si insedia, con una focalizzazione sui cibi e sui grandi nomi del territorio, ma dà ampio spazio anche al panorama nazionale.

Salendo al primo piano troverete la scuola di cucina, il lounge bar e alcune storiche attività dedicate al mondo dell’abbigliamento. Al secondo piano, invece, si terranno le attività culturali e formative. All’interno del progetto, poi, troverà spazio anche il recupero delle antiche ghiacciaie, destinate a diventare il luogo dedicato ad attività culturali.

Mercato Centrale di Torino: tutte le botteghe

Prima di andare a vedere nel dettaglio quali saranno le attività presenti al Mercato Centrale di Torino, piano per piano, vi ricordiamo che non mancheranno ristoranti e chef stellati:

  • Davide Scabin di Combal.Zero (che presto sarà presente anche al Mercato Centrale di Roma)
  • Marcello Trentini di Magorabin
  • Matteo Baronetto di Farmacia del Cambio

Ecco tutte le botteghe e i locali, piano per piano, che troverete nel Mercato Centrale di Torino.

Piano Terra

  • Trapizzino di Stefano Callegari
  • Il Ristorante de La Farmacia del Cambio
  • Carbone Bianco, Zuppe, Uova e Altro di Davide Scabin
  • Il Gelato di Alberto Marchetti
  • Le Verdure di Marcello Trentini (La Fata Verde)
  • Il Bar e La Caffetteria
  • La Birreria
  • Il Mulino di Mattia Giardini e Alberto Iossetti (Viva la Farina)
  • La Pizza di Marco Ferro
  • Il Girarrosto di Alessandro Baronti
  • Le Specialità Siciliane di Carmelo Pannocchietti
  • Il Fritto di Martino Bellincampi
  • Il Tartufo di Luciano Savini e Aurelio Barbero
  • La Carne Piemontese di Marco Martini
  • I Formaggi e i Salumi di Beppe Giovale
  • L’Enoteca di Luca Boccoli
  • Il Pane di Raffaele D’Errico
  • La Pasta Fresca di Egidio Michelis
  • Il Pesce di Valerio Lo Russo
  • I Formaggi di Beppino Occelli
  • La Carne e i Salumi Toscani della famiglia Savigni
  • L’Hamburger Di Chianina di Enrico Lagorio
  • La Torrefazione e il Cioccolato

Inoltre, al primo piano:

  • La Scuola di Cucina di Lorenzo De Medici di Carla e Fabrizio Guarducci
  • Il Laboratorio dei Formaggi di Beppino Occelli
  • La Distilleria di Simone Macrì, con un cocktail bar targato Baladin e Vnk

[Crediti | Mole24]

Avatar Manuela

13 Marzo 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Fabio ha detto:

    non vedo l’ora di tornare nella mia amata Torino per poterlo visitare.
    spero anche che serva ad un vero rilancio della zona 🙂