Mercato Centrale di Torino: tutte le botteghe da provare

Segnatevi questa data: il 3 aprile 2019 apre ufficialmente il Mercato Centrale di Torino. Il Mercato è stato realizzato all’interno del PalaFuksas (Porta Palazzo) e sarà suddiviso su tre piani, per un totale di 4.500 metri quadri. 28 gli spazi dedicati al cibo (insomma, tutte le botteghe da provare), senza dimenticare gli eventi collaterali, le varie attività culturali e anche formative.

Il Mercato Centrale vero e proprio si troverà al piano terra: qui avranno spazio le botteghe e i prodotti gastronomici che rendono tale il Piemonte. E non solo: se la memoria non ci inganna, il format del Mercato Centrale si adatta molto ai luoghi in cui si insedia, con una focalizzazione sui cibi e sui grandi nomi del territorio, ma dà ampio spazio anche al panorama nazionale.

Salendo al primo piano troverete la scuola di cucina, il lounge bar e alcune storiche attività dedicate al mondo dell’abbigliamento. Al secondo piano, invece, si terranno le attività culturali e formative. All’interno del progetto, poi, troverà spazio anche il recupero delle antiche ghiacciaie, destinate a diventare il luogo dedicato ad attività culturali.

Mercato Centrale di Torino: tutte le botteghe

Prima di andare a vedere nel dettaglio quali saranno le attività presenti al Mercato Centrale di Torino, piano per piano, vi ricordiamo che non mancheranno ristoranti e chef stellati:

  • Davide Scabin di Combal.Zero (che presto sarà presente anche al Mercato Centrale di Roma)
  • Marcello Trentini di Magorabin
  • Matteo Baronetto di Farmacia del Cambio

Ecco tutte le botteghe e i locali, piano per piano, che troverete nel Mercato Centrale di Torino.

Piano Terra

  • Trapizzino di Stefano Callegari
  • Il Ristorante de La Farmacia del Cambio
  • Carbone Bianco, Zuppe, Uova e Altro di Davide Scabin
  • Il Gelato di Alberto Marchetti
  • Le Verdure di Marcello Trentini (La Fata Verde)
  • Il Bar e La Caffetteria
  • La Birreria
  • Il Mulino di Mattia Giardini e Alberto Iossetti (Viva la Farina)
  • La Pizza di Marco Ferro
  • Il Girarrosto di Alessandro Baronti
  • Le Specialità Siciliane di Carmelo Pannocchietti
  • Il Fritto di Martino Bellincampi
  • Il Tartufo di Luciano Savini e Aurelio Barbero
  • La Carne Piemontese di Marco Martini
  • I Formaggi e i Salumi di Beppe Giovale
  • L’Enoteca di Luca Boccoli
  • Il Pane di Raffaele D’Errico
  • La Pasta Fresca di Egidio Michelis
  • Il Pesce di Valerio Lo Russo
  • I Formaggi di Beppino Occelli
  • La Carne e i Salumi Toscani della famiglia Savigni
  • L’Hamburger Di Chianina di Enrico Lagorio
  • La Torrefazione e il Cioccolato

Inoltre, al primo piano:

  • La Scuola di Cucina di Lorenzo De Medici di Carla e Fabrizio Guarducci
  • Il Laboratorio dei Formaggi di Beppino Occelli
  • La Distilleria di Simone Macrì, con un cocktail bar targato Baladin e Vnk

[Crediti | Mole24]

Avatar Manuela

13 Marzo 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Fabio ha detto:

    non vedo l’ora di tornare nella mia amata Torino per poterlo visitare.
    spero anche che serva ad un vero rilancio della zona 🙂