UK, gli idraulici lanciano un’allerta: mai versare il Baileys nel lavandino

Una singolare allerta arriva da parte degli idraulici dell'UK: è caldamente sconsigliato versare il Baileys nel lavandino. Altrimenti preparatevi a pagare un conto molto salato.

Baileys

Puoi versare il Baileys nei bicchieri, sul tuo gelato, ma non puoi versarlo nel lavandino. La singolare allerta arriva dagli idraulici: in UK la pessima abitudine di gettare via il Baileys avanzato dalle feste di Natale nel lavandino sta costando caro agli inglesi più incauti.

UK e il problema del Baileys nel lavandino

lavandino

Lo so, vi state chiedendo perché gli inglesi stiano versando il Baileys avanzato da Natale negli scarichi dei lavandini. In fin dei conti, non ha una scadenza breve, dunque per buttare via la rimanenza? Puoi sempre tenerlo lì e offrirlo ad eventuali ospiti futuri.

Ma no, gli inglesi dopo gli stravizi delle feste natalizie hanno deciso di cancellare dalla loro dieta gli alcolici per un po’. Visto che però quegli avanzi nelle bottiglie erano una tentazione troppo forte, ecco che hanno avuto l’idea geniale: perché non versare tali avanzi nel lavandino?

E lo hanno fatto con tutti gli alcoli, inclusi i liquori più cremosi come il Baileys. Risultato? Beh, scarichi dei lavandini intasati ovunque, con tanto di idraulici che si sono visti costretti a lanciare l’allarme.

LEGGI ANCHE Abbiamo il Baileys vegano fatto col latte di mandorla

Alex Saunders, capo della rete delle acque reflue di Southern Water, ha spiegato che liquori densi e cremosi come il Baileys finiscono con l’intasare i lavandini. A specificare meglio quale sia il problema, poi, ci ha pensato Kevin Began, direttore di Blockbuster Drainage. Il liquido troppo denso e cremoso tende ad accumularsi e fermarsi nella curva a “U” sotto il lavandino, proprio a causa della sua densità e consistenza. Questo fa sì che il lavandino si intasi, con tutte le ovvie conseguenze del caso.

Kevin ha poi suggerito un’alternativa per smaltire tali liquidi indesiderati: basta che siano chiusi (e freddi, ovviamente) in un contenitore che viene poi gettato nell’indifferenziata (ricordatevi che il suggerimento è valido per il Regno Unito).

Diciamo che, forse, gli inglesi hanno preso un po’ troppo alla lettera il Dry January (mese di astinenza volontario da ogni tipo di alcolici).

Pensa che la vodka Tito aveva addirittura arruolato Martha Stewart per spiegare quali fossero gli usi alternativi della vodka durante il Dry January. Anche se, ad onor del vero, forse la Stewart un po’ aveva imbrogliato: se non puoi bere vodka e alcolici, allora non puoi neanche usarli per cucinare.

Comunque sia, ribadiamo che non è necessario buttare via gli alcolici, finendo anche per intasare gli scarichi: se non si vuole berli per un po’, basta lasciare la bottiglia chiusa, non è che vanno a male, eh!