UK, nei supermercati stanno finendo le bibite gassate: colpa del rincaro del gas

Sugli scaffali di negozi e centri commerciali bibite gassate acqua frizzante cominciano a diventare una rarità.

supermercato bibite

Non solo birra e alimenti refrigerati. Con l’aumento del prezzo del gas durante l’estate – e quindi la conseguente carenza di anidride carbonica – nel Regno Unito iniziano a scarseggiare sugli scaffali di negozi e centri commerciali le bibite gassate e l’acqua frizzante.

Dove solitamente si trovano queste bevande, gli scaffali ora appaiono quasi vuoti un po’ in tutta Londra. E, al momento, non sembrano esserci i presupposti per risolvere in tempi rapidi.

Non si ferma la crisi alimentare in UK: il mese scorso, ad esempio, la catena Nando’s ha chiuso ben 45 ristoranti per la carenza di carne di pollo causata dalla carenza di materie prime, pure il colosso McDonald’s ha dovuto alzare le mani di fronte ai problemi di approvvigionamento stoppando la produzione di milkshake,

All’incremento dei prezzi e alla difficoltà di approvvigionamento delle materie prime si aggiungono la dinamica della “pingdemia” – isolamento per le persone a contatto con casi Covid – e la Brexit, che portano ad una difficoltà nel reperire il personale.

 

Potrebbe interessarti anche