di Manuela 21 Maggio 2020
happy hour

In Veneto il presidente Luca Zaia vuole lanciare uno spot con le regole per l’happy hour. Il governatore del Veneto non vuole vietare movida e happy hour, ma bisogna fare tutto in sicurezza per evitare nuove ondate di contagio da Coronavirus.

Il fatto è a Luca Zaia non sono ancora andate giù tutte quelle foto e video di assembramenti nel corso degli ultimi giorni in alcune città venete (e non solo: ricordiamo anche la folla al mercato della Vucciria a Palermo e al Vomero a Napoli per gli aperitivi), da quando si è entrati in Fase 2. Proprio durante la conferenza stampa quotidiana per spiegare quale sia l’evoluzione dell’epidemia da Coronavirus, il governatore ha accennato al fatto che sta per lanciare uno spot dove verranno elencate le regole da seguire durante gli happy hour.

Sempre nel medesimo spot, poi, verrà sottolineato quali potrebbero essere le conseguenze se si continuerà a fare assembramenti e a non indossare le mascherine. Lo spot fornirà una dimensione di cosa vuol dire partecipare agli happy hour non rispettando le regole. Zaia ha spiegato che continuano ad arrivargli tantissimi messaggi e video di violazione, per il 90% inviati fra l’altro da giovani che gli chiedono di fare qualcosa.

Zaia crede nel dialogo e nessuno vieta spritz e happy hour, ma deve di nuovo fare un appello: bisogna evitare gli assembramenti e portare le mascherine fino al 2 giugno.