di Giorgia Cannarella 30 Agosto 2013

L’avanzata veg di cui abbiamo appena parlato sta per materializzarsi a Gorizia, dove da oggi al 1° settembre si svolge il Festival Vegetariano, kermesse ovviamente eco-friendly, chiaramente meat free, evidentemente sostenibile.

Tra degustazioni, incontri e show cooking, ce n’è abbastanza per interessare anche i fan della bistecca. Almeno i più concilianti.

Uno dei protagonisti è Simone Salvini, già capocuoco del Joia di Pietro Leemann, primo ristorante vegetariano in Europa a guadagnarsi una stella Michelin.

Il vegetariano Salvini, intervistato da Repubblica, interpreta alla sua maniera il mito dei carnivori: la grigliata. Svelando quali sono i trucchi per organizzare un barbecue veg senza rimpiangere salsicce e costolette croccanti?

“Prima di tutto consiglio di tagliare i vegetali a fette o a spicchi più regolari possibile; la loro ideale cottura dipende dall’uniformità dei tagli e dallo spessore dei vegetali.

Un altro trucco è salare delicatamente e non immediatamente le verdure, dopo averle adagiate sulla griglia”

Ma non di sole verdure vive il vegano: Salvini consiglia di grigliare anche seitan e tofu.

So cosa state pensando, ma dopotutto, perché no?
[Repubblica]