di Massimo Bernardi 18 Marzo 2011

Aggiornamento sulla D-Fest romana di domani per quelli che ci saranno, MA SOPRATTUTTO per quelli che NON ci saranno. Non è vero che piove sempre sul bagnato, e che siccome viene un sacco di gente chissenefrega se altrettanta resta a casa. Per noi un lettore che resta a casa equivale a un mal di denti. Così abbiamo pensato a un regalo per chi si è prenotato e non può venire, ma anche per chi non si è prenotato: il 2° compleanno di Dissapore è una festa per tutti!

Ecco come funziona: stasera, domani e domenica voi festeggiate, non importa dove, come e con chi, documentate i bagordi con una foto che entro lunedì 21 marzo mandate a dillo@dissapore.com, o pubblicate su Facebook/Twitter (segnalateci il link).

A chi ha scattato la foto che ci piace di più regaliamo un glorioso pacco Doc III di Garofalo (olio extravergine, formati di pasta assortiti, barattolini e un coltello in ceramica) del valore di 100 euro, inoltre, assegniamo una confezione di Pasta Garofalo da 12 kg ad altre 2 — la 2a e 3a classificata — sempre a nostro insindacabile giudizio. Capito tutto? E insomma: festeggiare Dissapore conviene.

Ora un po’ di cose su domani: chi c’è sa già di esserci perchè abbiamo mandato un’email a tutti i prenotati. Anche chi non c’è lo sa, grazie comunque per l’entusiasmo e alla prossima. Quelli che non hanno ricevuto l’email perché l’indirizzo lasciato era sbagliato o per qualsiasi altro motivo, sicché non sanno bene cosa fare, si facciano vivi nei commenti.

Tocca adesso al modulo “come mai per i lettori è tutto gratis”, altrimenti detto dei ringraziamenti.

Ai main sponsor della D-Fest, Mareno Grandi CucineAtmosfera Italiana e la scuola di cucina A Tavola con lo Chef, perché ci hanno permesso di conservare un eccellente umore durante tutta l’organizzazione della D-Fest.
Ad Antonello Colonna, generalissimo dell’Open Colonna, perché è la spina dorsale.
Ai Fooders, Francesca Barreca e Marco Baccanelli, perche “sarebbe un peccato non farlo in un loft”.
A Massimo Bottura, perché lo chef dell’Osteria Francescana alla D-Fest resta pur sempre un forte azzardo.
Agli sponsor tecnici: Longino & Cardenal, Bottega Liberati e Preludio attrezzature per catering, perchè definirli i migliori nel loro genere mi pare una soluzione accettabile da tutte le parti in causa.
Agli chef Riccardo Di Giacinto di All’Oro, Luigi Nastri di Settembrini, Giulio Terrinoni de L’Acquolina, Marco Martini dell’Open Colonna, Giuseppe Daddio della scuola di cucina Dolce & Salato, e allo splendido pizzaiolo Franco Pepe dell’Antica Pizzeria Pepe, perchè se i lettori sapessero cosa stanno preparando sarebbero d’accordo
All’impareggiabile rifornimento vini: Mattia Barzaghi, Bele Casel, Enrico Gatti, Zanotto, La Basseta, Lungarotti, Cantina Pieve Vecchia, Il Mosnel, Ceretto, Cantele, Nicola Chiaromonte, Fattoria Montellori, Antica Enotria, Les Caves de Pyrene.

Gran finale: con i prenotati alla “D-FEST/Antonello Colonna” ci vediamo alle 13 all’Open Colonna, Palazzo delle Esposizioni, Scalinata di via Milano 9a (mappa). Con i prenotati alla “D-FEST/Loft dei Fooders” ci vediamo alle 20 all’indirizzo convenuto. Siate puntuali.

Ragazzi che lettori ha Dissapore, più che simpatizzanti sono fiancheggiatori.

[Crediti | Link: Dissapore, Garofalo, immagine: Shutterstock]