di Sara Porro 28 Settembre 2011

Dissapore segue in diretta Masterchef trasmesso da CieloTv (canale 26). La pagina NON si aggiorna in automatico, fate spesso refresh.

Ore 20:30 | Buonasera e benvenuti tutti alla seconda puntata di quello che è stato definito “uno dei programmi gastronomici cult dell’anno, certamente straordinario” e “una bomba atomica”. Sapete chi ha detto queste frasi? No, non il reputato critico televisivo Aldo Grasso. Riprovate.

Ore 20:31 | Vi arrendete? Questi generosi giudizi sono stati espressi rispettivamente da Bruno Barbieri e Joe Bastianich, due dei tre (l’altro è Carlo Cracco) giudici protagonisti dell’edizione italiana di Masterchef, in un’intervista a Sky TG 24. E se adesso aggiungo “Chi si loda si imbroda” sono già riuscita a inserire una metafora gastronomica nel mio liveblog. Che brava! Se devo giudicare dalle premesse, direi che questo si avvia a essere “uno dei migliori liveblog di programmi gastronomici cult dell’anno”.

Ore 20:31 |(Quasi) certamente straordinario.

Ore 20:31 | Una bomba (quasi) atomica.

Ore 20:36 | Molti dei commentatori del liveblog della precedente puntata lamentano la mancanza di verità del programma, che – a detta loro – obbedirebbe alle logiche televisive (il caso umano, la storia di riscatto, il folle del villaggio) più che rispettare il vero talento culinario dei concorrenti. Bruno Barbieri dice in proposito (sempre nell’intervista a Sky TG 24): “Certamente doveva esserci (pausa in cui trapela un vago disagio) un discorso anche televisivo (sorriso imbarazzato) … però devo dire che siamo stati veramente liberi di decidere. Qua è tutto vero”.

Ore 20:38 | Sky Inside intervista Joe Bastianich. Devo condividere con voi. Gioia, conduttrice: “E quindi Joe, qual è la tua personale prospettiva nel valutare i concorrenti?” Joe: “Carlo e Bruno tendono a valutarli più dal punto di vista di uno chef, io invece li considero dalla prospettiva più ampia di un ristoratore” Gioia: “Quindi ad esempio valuti il loro rapporto con i clienti?” Joe: “…”

Ore 20:43 | Finiamo il Quelli che aspettano… con un’intervista di Elle TV a Carlo Cracco (anche se dalla qualità audio si direbbe più un’intervista di Elle TV al rumore di fondo). Giornalista: “C’è un piatto che consiglieresti di cucinare a una donna che vuole conquistare un uomo?” Cracco: “Sì, la ricetta per una donna che vuole conquistare un uomo è fargli la cosa che più gli assomiglia”. Caro, ti ho preparato il totano ripieno!

Ore 21:00 | Ci prepariamo allo sfoltimento dei concorrenti, che passeranno da 40 a 18. A questo proposito: la settimana scorsa io e i commentatori li abbiamo benevolmente dileggiati, e qualcuno di loro ha deciso di replicare di persona. Il concorrente Alberico, a proposito del quale io avevo detto “QUANTA SFIGA”, l’ha presa molto sportivamente, commentando: “Silvia approvo… facevo ca**re!” (gli asterischi li ho dovuti mettere io) (E… Alberico? Io mi chiamo Sara).

La concorrente Anna, aka l’uccello di fuoco, ha invece ribattuto puntuta alla commentatrice Jade – che l’aveva definita “antipaticissima” – in modo, ehm, antipaticissimo: “Per giudicare bisogna essere preparati. Non dico di più, sai com’è: NOBLESSE OBLIGE (guardati il significato su Wikipedia)”.

Ore 21:11 | Nella presentazione del programma e dei giudici – identica a quella della scorsa settimana – viene ribadito che Cracco avrebbe tre forchette del Gambero Rosso. Mi domando se Cracco abbia inserito l’upgrade come clausola del contratto.

Ore 21:15 | La prima prova prevede di tagliare le cipolle in 2 modi: a cubetti (taglio pulito e netto) e alla giuliana (come dice Bruno Barbieri). Credo che il sistema della Giuliana sia affine al sistema della Julienne,. ma non sono mica uno chef stellato quindi chissà. Verranno valutati precisione e tecnica, lo scopo è affettare quante più cipolle possibile.

Ore 21:16 | I concorrenti tagliano, i giudici incombono al grido di “Ritmo, ritmo!”. Scorre sangue a galloni. Laura tagliava con i capelli di fronte alla faccia (un’altra vittima della frangetta) ed è stata eliminata senza complimenti. Ora i concorrenti piangono. Ciro taglia cipolle tutte uguali e viene promosso. Enea, il 23enne Joe Jonas di Masterchef, passa anche lui. Cracco e Barbieri parlano a un volume adatto solo ai sergenti istruttori nei film. Una delle concorrenti respinte contesta l’intero sistema di giudizio, dicendo: “Io quando mangio mica guardo come ho tagliato la cipolla. Tanto la mastico”. Logica stringente.

Ore 21:20 | Anna uccello-di-fuoco e Fred la-mia-famiglia-è-andata-a-farsi-friggere sono ormai coppia di fatto, come avevo facilmente pronosticato nella prima puntata. Entrambi passano.

Ore 21:22 | Alberico passa, noi siamo contenti perché ormai ci sta simpatico. Paolo Vidoz, l’ex pugile, si è legato un fazzoletto sulla testa come un samurai, il che rende il suo aspetto ulteriormente bizzarro. Non era facile.

Ore 21:26 | La prova di taglio ricorda qualcosa di vagamente a metà tra Giochi Senza Frontiere e Mai Dire Banzai. Le lacrime connesse al taglio e alle eliminazioni spostano l’equilibrio verso il secondo.

Ore 21:26 | Seconda prova: cucinare un piatto utilizzando un solo uovo in 30 minuti. Loro sono 28. La logica televisiva prevede però che ci siano 10mila uova sul set. Sono almeno di categoria 0?

Ore 21:27 | Luisa decide di utilizzare i suoi trenta minuti per farsi un piantino. Uovo alle lacrime amare.

Ore 21:30 | L’ardito Alessandro tenta l’abbinamento uovo + asparago. Ammiro il coraggio di un uomo che si spinge in territori inesplorati.

Ore 21:31 | Qualcuno spieghi a Kevina che certi gesti, nell’intenzione atti a spiegare le dimensioni di qualcosa, in televisione vengono interpretati come osceni.

Ore 21:32 | Davide ha disintegrato il suo tuorlo e ha avuto un cedimento nervoso. Proprio lui che aveva dichiarato che avrebbe trattato l’uovo come sua figlia? Toglietegli subito la patria potestà.

Ore 21:34 | I concorrenti presentano i loro piatti ai giudici. Passano Diego, Fred (che con la sua aria garbata e dimessa sta scalando rapidamente la classifica dei miei preferiti) e Agnese, fuori Marina.

Ore 21:37 | Ilenia presenta la sua “Cremosità d’uovo su fantasia di croccantezze”. Davide prepara l'”Uovo in camicia sbagliato”, come il Negroni sbagliato. Passano tutti e quattro, ma Ilenia andava punita per il branding del suo piatto.

Ore 21:40 | Il piatto di Ciro (scomposizione di uovo sodo) è presentato in un modo che sarebbe adeguato soltanto per far mangiare un 2enne. Viene bocciato. Enea/Joe Jonas passa. Chiara fa la prima della classe (“i miei ingredienti erano ben abbinati quindi sapevo sarebbe andato bene!”) e passa.

Ore 21:46 | L’insostenibilmente (ribadisco) servile Alessandro dà del voi a Cracco, che si carezza la barba con fare leziosamente pensoso. Ha preparato un piatto la cui star sono dei pomodorini spezzati “come un cuore spezzato”. Tiriamo fuori un mandolino? Non cediamo alle lusinghe partenopee!  Ma passa.

Ore 21: 49 | Nico presenta un “Uovo stufato con verdure”. Barbieri dice che è senza sale. In effetti sembrava un piatto ospedaliero…

Ore 21:50 | Anna Uccello-di-Fuoco ha preparato una Millefoglie di frutti di bosco, e dice che il suo sogno è “rendere onore ai suoi avi”. Che tedio. Passa anche lei, insieme a Luisa, nonostante le lacrime.

Ore 21:53 | Le patate croccanti di Alberico lasciano freddo Barbieri. Imma prima annuncia che mentre cucinava “aveva dentro uno tsunami che le stava distruggendo tutto l’essere”, poi intitola (sic) il suo piatto “Prima l’uovo dal mare o la gallina dal cielo?” (qui ci starebbe un altro sic) Cracco chiosa “Adesso te lo dico” – e la promuove. La rasta Marika passa il turno, e fa un piccolo inchino a mani giunte in stile indiano.

Ore 21: 57 | Eccoli, i 18 finalisti! A me piacciono il sergente istruttore Alberico, la fricchettona Marika, l’opima e graziosa Luisa, e l’understated Fred. Maltollero la secchiona Chiara e Anna, ossessionata dal culto degli avi.

Ore 22:00 | Ma i 100,000 euro in gettoni d’oro vengono calcolati all’inizio del programma o al momento della premiazione? No, perché con questi chiari di luna la differenza dovrebbe essere del 50% circa.

Ore 22:05 | I 18 concorrenti sono ammessi alla cucina di Masterchef, e cominciano la sfida della Mistery Box: devono cucinare un piatto in 60′ utilizzando gli ingredienti dentro la scatola. Nella scatola: orzo, quaglia, birra scura, uova, farina, burro, zucca, limone, fagioli Risina, acciughe. I concorrenti si gettano sulla zucca, e giudici rumoreggiano. Imma cucina la Quaglia Dormiente, ma ammette con Joe che non ha mai cucinato una quaglia in vita sua. Chiara farà una tarte tatin salata con la zucca.

Ore 22:11 | Marika e Paolo prendono generose sorsate dalla bottiglia di birra mentre cucinano. Sentivo che c’era empatia tra di noi. Cracco li sgrida, e dice che “non siamo in birreria”. Paolo dice che non ha mai visto un cuoco che non bevesse durante il servizio.

Ore 22:13 | I giudici assaggeranno solo i 3 piatti più allettanti. I prescelti sono la Quaglia croccante di Luisa, i Ravioli di Quaglia di Danny, la Quaglia Curiosa di Imma – è curiosa perché ha mangiato le acciughe – a questa ragazza la fantasia non manca.  A vincere è il piatto di Danny. I più rosiconi sono Chiara e Alessandro (in your face!)

Ore 22:20 | Danny, vincitore della prova, può scegliere l’ingrediente base della prossima prova, che si ispira ai sapori del Sud. Fichi d’India, cicerchie o mandorle siciliane?

Ore 22:24 | Immagino che cosa vi starete chiedendo tutti in questo momento. Ovvero: “Sara, ma qual è il tuo preferito – come uomo – tra i giudici di Masterchef?”. Che curiosi! Dato che me lo avete domandato educatamente, però, vi dirò che il mio preferito al momento è…

Ore 22:25 | (suspense televisiva)

Ore 22:26 | … Joe Bastianich. Ebbene sì. Trovo sexy la sua spietatezza e la sua signature move, il modo in cui incrocia le braccia, è completamente irresistibile.  Joe, quando vuoi venire a prenderti il tuo grembiule…

Ore 22:27 | Tornando a noi: Danny ha scelto le mandorle siciliane, e su queste si baserà l‘Invention Test. I concorrenti hanno un’ora per preparare un altro piatto.

Ore 22:28 | La prima mezz’ora dei concorrenti trascorre brutalizzando le mandorle, che vanno aperte e spelate. Alessandro decide di preparare la torta caprese, in porzioni mìgnon. Con l’accento lì, sì. La strategia di Vidoz: stupire i giudici… e minacciarli di morte se non dovessero farlo passare. Giudici, le sue braccia hanno più o meno il diametro delle vostre gambe, sapevatelo.

Ore 22:30 | Anna spiega a Cracco di essere “duchessa per un quarto”, mentre la moglie del bisnonno Pietro era una “principessa d’Ungheria”. Anna, adesso vengo lì. Sei duchessa per un quarto e insopportabile per il restante 75%.

Ore 22:31 | I primi tre piatti non hanno affatto convinto i giudici. Luisa assaggia il piatto di Giada su richiesta di Joe, e fa la faccia brutta. Giada ci resta male. Bruno dice ad Agnese che l’amaro degli agrumi nel suo piatto è “terrificante”. Bruno Vidoz, che ha fatto il Girasole ai profumi del Sud, viene rimproverato per aver fatto un piatto di vera bruttezza e “barbarico”.

Ore 22:39 | Anna prepara una caponatina di agnello,che si chiama “Discendenza, perché discende dai miei avi”. Ho finito le parole.

Ore 22:42 | Spyros: “Pene in alto mare” “Penne in alto mare” “Pene” “Penne” “Penne”. “Spyros, devi fare dei piatti che rappresentino te”. Ehm…

Ore 22:43 | La folla di vongole è inquietante, come il silenzio che esce fuori da Requiem for a Dream, il film preferito di Federico. Anche a me piace tanto Aronofsky, ma la silenziosa inquietudine non è quello che cerco nelle creazioni di uno chef.

Ore 22:44 | Il primo sputo della serata lo compie Bastianich, assaggiando le mandorle di Enea. Lui ne ha a male.

Ore 22:45 | Barbieri dice a Marika che la sua cucina dovrebbe essere più “femminile”. Che commento insulso, Bruno!

Ore 22:48 | Fred viene massacrato per la presenza di verdura cruda nel suo piatto. “Non mi spingo oltre” “mamma mia, ma stiamo scherzando?” “questo è esattamente il tipo di cose che non stiamo cercando”.

Ore 22:50 | Ilenia presenta “la domenica con sorpresa” (polpette con ripieno di mandorle). Sembrano esserci dei veri talenti dell’omonomastica culinaria. Alessandro, il napoletano più napoletano, presenta un soufflè alla caprese ad altezza ciotola e continua a dare del voi ai giudici. Non ci siamo, e il piatto viene definito “da pizzeria”. Bastianich gli dice in faccia di smettere di fare il ruffiano con gli chef. Lui dice che il suo è garbo, ma non è un leccaculo. Tossicchio e dissento garbatamente.

Ore 22:52 | Il vincitore dell’Invention Test è Ilenia, con le sue polpette all’amore materno. “Le polpette sono per le signore che stanno a casa” mugugna Alessandro.

Ore 22:53 | Ilenia vince una lezione privata con Bruno Barbieri. Proprio il meno appetibile per un tête-à-tête

Ore 22:59 | E l’eliminato di oggi è Fred. Si sfila il grembiule con lentezza, mentre canta malinconicamente. Anna piange.

Ore 23:01 | E anche per oggi è andata. Più cucina, meno approfondimenti delle infinite sfumature che possono assumere le nevrosi degli esseri umani. Il ritmo è molto buono, e direi che la versione italiana del programma non ha moltissimo da invidiare a quella statunitense.

Ore 23:06 | In realtà, alla versione italiana manca ciò che manca nella mia vita: Gordon Ramsay. <3