di Massimo Bernardi 24 Febbraio 2010

Evoluzioni. Dal panino al McItaly. Dalla pizza al PizzaconesMinistro Zaia, guardiamoci negli occhi. Svendere il Made in Italy a McDonald’s concedendo il patrocinio del suo ministero al nuovo panino McItaly, ha rappresentato un punto di vista intellettualmente così audace da farmi sentire inadeguto al contraddittorio. Potrebbe cortesemente fare altrettanto con Pizzacones? Mi segua ministro.

Pizzacones è l’evoluzione global della pizza come McItaly lo era del vecchio panino imbottito (almeno per il suo paio di neuroni). Immagini che biznessplan. Dentro ci mettiamo quattrocentoventisei tons (come parla lei, ministro) di Pomodoro del Cavallino, duecentosedici di Fomaggio Imbriago, un tot di Asparago di Bassano, e l’elezione a governatore del Veneto non gliela leva nessuno.

Il negozio K!Pizzacones di New York e un Pizzacone alla margherita

K! Pizzacone, è un negozio appena aperto a New York sulla Fifth Avenue, tra la 32sima e la 33esima, che ogni giorno riceve i coni da una panetteria del Connecticut (non sono fatti a macchina). Inseriti prosciutto e mozzarella, i coni passano in forno per cinque minuti, poi possono essere farciti con gli ingredienti preferiti, dal prosciutto alla banana flambé (Dio abbia in gloria gli americani).