di Anna Silveri 7 Luglio 2018
gelato-agli-speculoos

È il momento del Belgio.

Brasile d’Europa ai mondiali di calcio, dove ha steso proprio la nazionale carioca –superfavorita– non è soltanto birra, cioccolato e patate fritte (due volte, le famose frites, piatto nazionale) ma anche una seria candidata al titolo di campione del mondo.

[Manuale untologico: la storia delle patate fritte]

[Cioccogeddon: avventure di una groupie tra i negozi di Bruxelles]

Va da sé che a noialtri qui, interessino più che altro i prodotti dell’ingegno gastronomico belga, compresi gli speculoos (o speculaas) i biscotti tipici dei Paesi Bassi –Belgio in testa– preparati per la festa di San Nicola.

E passato il santo passa anche la fame? Manco per niente.

Speculoos, regali di natale fai date

Ecco perché, nel nuovo episodio della serie “Tutti i dolci che vale la pena preparare” rispolveriamo gli speculoos con la complicità di Serious Eats, abbinandoli a uno spettacolare gelato fatto in casa (serve la gelatiera).

[Tutti i dolci che vale la pena preparare: la serie]

Volete comprare gli speculoos ma non li trovate? Preparate in casa pure quelli, aggiungendo ai classici biscotti di pastafrolla le spezie che più amate, senza dimenticare la cannella, e usando lo zucchero di canna.

Gelato fatto in casa e speculoos

Ingredienti:

145 g di zucchero di canna;
110 g di tuorli;
1,5 g di sale;
1 punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio;
190 g di speculoos;
255 g di panna da montare al 35% di grassi minimo;
310 g di latte intero fresco;
7 g (mezzo cucchiaio) di whisky, bourbon o altro liquore a piacere;
facoltativo: 5 g (1 cucchiaino) di estratto naturale di vaniglia.

Preparazione:

Sbriciolate finemente i biscotti: metteteli in un sacchetto di plastica e poi passateci sopra un mattarello, oppure frullateli nella tazza di un mixer fino a ridurli in farina.

Nella tazza di un mixer unite tuorli, zucchero e bicarbonato. Il bicarbonato contribuisce ad aumentare l’alcalinità del composto, affinché abbia un aroma più intenso.

Unite quindi biscotti sbriciolati, il sale, quindi unite la panna e il latte.

Sistemate tutto in un pentolino di acciaio inox e scaldate fino a circa 68° C., misurati utilizzando un termometro da cucina, girando in continuazione. Serviranno circa 8 minuti.

Filtrate il composto attraverso un setaccio a maglie fini, premendolo con una spatola flessibile contro il setaccio, così da far uscire il liquido imprigionato nelle briciole di biscotto. Ma evitate di premere con forza per non far passare anche le briciole.

Mettete il recipiente con il composto in un recipiente più grande riempito d’acqua e ghiaccio e fate raffreddare mescolando ogni tanto.

Dopo circa mezz’ora mettete in frigo a 4° C. per almeno quattro ore (dove la base potrà conservarsi al massimo per una settimana).

Trascorso questo tempo, unite il liquore e la vaniglia, poi inserite il composto nel cestello di una gelatiera seguendo (alla lettera) le istruzioni della casa produttrice e azionate il meccanismo fino ad avere un composto gonfio e spumoso.

In questo frattempo sistemate nel congelatore un contenitore da 250 ml. (perfetti quelli degli yogurt formato famiglia) e trasferitevi il gelato.

Gustate subito oppure mettete in freezer, a una temperatura non maggiore di – 18 °C, coperto da pellicola.

[Crediti | Serious Eats]